Truffa al supermercato: italiani sbalorditi e con i conti svuotati, come fanno

Ultimamente il capitolo supermercati per gli italiani è veramente doloroso.

Fare la spesa diventa sempre più costoso e tante famiglie stanno cominciando a rinunciare a beni assolutamente essenziali.

EPA/ANDY RAIN

Sono tante le famiglie che hanno il timore di non riuscire ad andare avanti e anche questo spiega il vero e proprio boom di richieste di reddito di base universale sull’apposito sito dell’Unione Europea. Gli italiani lo chiedono in massa per avere almeno la speranza di un minimo per non morire di fame.

La nuova truffa che mette nei guai

Ma oltre ai terribili rincari del supermercato bisogna stare attenti anche ad una terribile truffa che sta mettendo nei guai tanti consumatori italiani. Gli abili truffatori fanno leva proprio sulla giusta voglia di risparmiare della gente.

Questa truffa sembra riguardare una bella opportunità messa a disposizione da un grosso supermercato italiano. Una di quelle grandi catene nelle quali milioni di famiglie vanno a fare la spesa in modo regolare. Questa truffa ruota attorno ad un comunicato che sta arrivando via email, via WhatsApp o sta girando sui social.

Ecco come fanno

Chi legge questo comunicato si convince che è una grande catena di supermercati sta regalando buoni spesa di grande valore ai suoi clienti per farli affezionare sempre di più al marchio. Viene richiesta semplicemente la compilazione di un questionario on-line. Dopo aver compilato il questionario on-line all’utente viene chiesto un piccolo contributo di spedizione per inviare il grosso buono a casa. Ma è proprio qui che la truffa si concretizza. Infatti inviando a casa il buono i criminali hanno il pretesto per chiedere questo piccolo pagamento e di conseguenza carpire le credenziali della carta di credito dell’utente.

Come fare a difendersi

Dunque è assolutamente importante non prestare fede a questa campagna di buoni così strutturata e lasciar perdere questi comunicati. Se troviamo comunicati di questo genere dobbiamo non seguirli e non condividerli. Infatti il rischio di queste truffe è che diventano virali perchè chi legge un comunicato così allettante in buona fede vuole condividerlo con le persone care per far risparmiare anche loro e così però finisce per metterle in pericolo. Attenzione quindi a non caderci ed a non finire in trappola. Per gli italiani una cautela in più nell’utilizzo del web e dei sistemi di messaggistica: tanto utili ma a volte anche insidiosi.