Bonus €200: polemiche, tanti dovranno restituirlo a fine anno con quattordicesima e Bonus Renzi

Non si placano le polemiche attorno al bonus €200 disposto dal Governo.

Mentre gli italiani attendono con ansia le novità attorno al reddito di base universale europeo crescono i dubbi soprattutto sulla restituzione del bonus €200.

ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Il bonus €200 è un’erogazione voluta dal Governo a favore di lavoratori e pensionati. È stato esteso anche a partite IVA e percettori di reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza.

La restituzione del Bonus 200 euro

L’estensione e poi è arrivata anche alle colf e ai lavoratori stagionali. Ma il problema più grosso è quello della restituzione. Vediamo perché punto innanzitutto per le partite IVA non sono ancora chiare le modalità di erogazione di questo bonus e si teme che siano troppo complesse e contorte. Mentre i lavoratori dipendenti lo avranno direttamente in busta paga, i pensionati lo avranno direttamente nella pensione. Ma per le partite IVA non c’è ancora nulla di chiaro da parte del governo. Tuttavia molti parlano di beffa riguardo questo bonus perché poi ad alcuni potrà essere richiesto indietro.

Restituzione anche per quattordicesima e Bonus Renzi

Questo bonus non è l’unica cosa che potrà essere richiesta poi a fine anno. Infatti anche la quattordicesima sulle pensioni ed il bonus Renzi potranno poi essere richiesti a fine anno dal fisco.

Pixabay

Molti parlano di beffa e sono delusi per questa normativa ma cerchiamo di capire che cosa sta succedendo. Il bonus €200 così come il bonus Renzi e la quattordicesima sulla pensione vengono erogati in determinati periodi dell’anno. Dunque durante l’anno si ha diritto a queste tre erogazioni del governo. Mentre la quattordicesima sulla pensione il bonus Renzi sono qualcosa di stabile, il bonus €200 è un bonus una tantum che sarà erogato una volta sola.

Le motivazioni della restituzione

Tuttavia per queste tre erogazioni del governo sono previste delle soglie massime di reddito al di sopra della quali non si ha diritto. Tuttavia il reddito percepito nel 2022 si potrà conoscere soltanto alla fine del 2022. Di conseguenza sia il bonus Renzi e la quattordicesima sulla pensione che il famoso bonus €200 vengono erogati, ma se poi a fine anno si dovesse essere al di sopra della soglia prevista dalla legge, ecco che si dovrà provvedere alla restituzione. Questo sta alimentando delle polemiche e dei malumori ma diciamo che questo meccanismo è insito proprio nella natura di questa serie di misure.