Ecco gli imprenditori generosi che offrono 3-4000€ e non trovano dipendenti

Ultimamente non si parla d’altro. In Italia ci sarebbero tanti imprenditori disposti a pagare veramente bene i loro dipendenti eppure che non riescono a trovare forza lavoro.

Sui giornali si legge spesso gli imprenditori disposti a pagare €2000 al mese per delle figure a bassa formazione ma disponibili anche ad arrivare a tre o €4000 per figure maggiormente specializzate.

Pixabay

Eppure nonostante queste cifre veramente allettanti questi imprenditori non riescono a trovare dipendenti per le loro aziende.

Gli imprenditori più generosi

Si tratta di imprenditori molto spesso del settore alberghiero o turistico ma anche altri comparti denunciano lo stesso problema.

Pixabay

Sembrerebbe un segnale estremamente positivo per la nostra economia. Se addirittura c’è difficoltà a trovare manodopera significa che la situazione occupazionale nel paese è decisamente ottimale. In realtà qualche giornale è andato a scavare dietro questi annunci così roboanti ed è andato a intervistare chi già lavora per questi datori di lavoro così generosi. Quello che è emerso è qualcosa di lontanissimo dagli annunci dorati e dalle promesse mirabolanti. In realtà chi lavora per questi imprenditori denuncia turni infiniti, giorni di riposo completamente assenti e spesso paghe molto più basse di quelle millantate.

Vediamo come funziona

In realtà la situazione occupazionale in Italia per i giovani è disastratissima. I giovani hanno un’estrema difficoltà a trovare un posto di lavoro decente e la precarietà regna sovrana. Anche perché il nostro è uno dei pochissimi paesi in Europa a non avere il salario minimo quindi i datori di lavoro non hanno nessun limite legale allo sfruttamento che possono fare della manodopera. Anche offrire una vera e propria elemosina può essere considerato lecito nel nostro paese che non si cura minimamente dei lavoratori.

Lavoro povero e la speranza del Reddito di Base

I giovani italiani infatti sono sempre più esasperati dallo stato di continuo sfruttamento nel quale versano e non stupisce come si siano impennate le richieste del reddito di base universale all’Unione Europea. Sempre più giovani infatti chiedono questa misura che garantisce un minimo a tutti per poter andare avanti. Nel nostro paese non esistono vere e proprie misure di contrasto alla povertà e neppure esistono strumenti per contrastare gli imprenditori che sfruttano i lavoratori. Dunque il Reddito di Base che sempre di più stanno chiedendo potrebbe essere un deterrente a queste pratiche davvero indecorose per un paese civile.