Bonus per figli a carico “bel regalo dal Governo”: €1000 sul conto della famiglia

In questo periodo per le famiglie italiane è molto difficile riuscire a far quadrare i conti.

Infatti l’Italia è uno dei pochi paesi europei a non avere il salario minimo e non ha nemmeno il reddito di base, di conseguenza per le famiglie riuscire a reggere l’urto dell’inflazione è davvero difficilissimo.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

Ma la situazione sicuramente più complessa è quella delle famiglie con figli a carico. Infatti come sappiamo bene sono proprio le famiglie con figli a carico quelle più esposte a spese che spesso sono davvero forti.

Un Bonus comodo e ricco per la famiglia

Le famiglie ovviamente cercano di risparmiare su tutto ma spesso è dura risparmiare proprio sulle spese destinate ai più piccoli.

Pixabay

Arriva Dunque dal governo un bonus molto particolare che può aiutare concretamente le famiglie proprio sul fronte della spesa per i più piccoli. Infatti le spese per i figli sono molteplici e variegate. Quelle più fondamentali ovviamente sono quelle per la salute e quelle per l’istruzione. Ma gli esborsi per i più piccoli sembrano non finire mai. Questo bonus in particolare va a aiutare le famiglie che abbiano figli tra i 5 e i 18 anni. Dunque chi ha figli a carico in questa fascia di età può chiedere questo bonus.

Come chiederlo

Questo bonus del valore massimo di €1000 può essere erogato proprio per aiutare le famiglie nell’istruzione dei propri figli. Anzi, è in particolare l’istruzione musicale ad essere agevolata da questo bonus. Questo bonus funziona come una detrazione IRPEF al 19% con un tetto massimo di €1000. Il bonus musica serve ad agevolare le spese per l’educazione musicale dei propri figli. Dunque nel bonus musica rientrano le spese per il conservatorio ma rientrano anche quelle per le scuole di musica o per l’iscrizione a cori o anche bande riconosciute. Recentemente l’Agenzia delle Entrate è intervenuta a chiarire meglio le caratteristiche del bonus musica. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il bonus è fruibile da uno oppure da entrambi i genitori.

Divisibile e compatibile con AU

Di conseguenza la detrazione IRPEF al 19% potrà essere fruita da uno oppure da tutti e due i genitori ma sempre tenendo presente che il tetto massimo globale è fissato a €1000. Questo bonus ha anche un tetto ISEE: infatti le famiglie devono avere un ISEE entro i €36000. Ovviamente tutte le spese portate in detrazione dovranno essere adeguatamente documentate. Questo bonus è perfettamente compatibile con l’assegno unico. Infatti non è vero come alle volte si sente in giro che con l’arrivo dell’assegno unico ogni altra erogazione governativa a favore dei figli sia stata cancellata e non sia più vigente.