RAI: arriva lo sconto tanto atteso, ma la richiesta va fatta entro breve

Il Canone RAI è una di quelle tasse davvero poco amate dagli italiani.

Pochi lo ricordano ma decenni fa c’è stato addirittura un referendum per privatizzare la RAI.

ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

Gli italiani hanno votato in massa perché la RAI diventasse privata in modo da non doverla più mantenere. Ovviamente poi la politica se n’è infischiata dell’esito di quel referendum e la RAI è rimasto un fardello per tutti gli italiani.

Esce dalla bolletta ma c’è lo sconto

Tuttavia dall’anno prossimo la Rai non sarà più pagata attraverso la bolletta dell’energia elettrica ma diventerà una tassa autonoma.

Pixabay

Tuttavia almeno una buona notizia arriva con lo sconto che è possibile ottenere sul canone RAI e che qualunque italiano può ottenere a patto di fare la richiesta entro un certo termine piuttosto breve. Vediamo di capire che cosa sta succedendo. È stato il governo Renzi a costringere gli italiani a pagare il canone RAI in bolletta. Una scelta controversa che adesso è stata proibita infatti dall’anno prossimo il canone RAI esce dalla bolletta e si pagherà in modo autonomo. Molti temono che uscendo il canone fuori dalla bolletta l’evasione di questa tassa sarà molto forte.

Entro quanto chiedere lo sconto e come funziona

Infatti gli italiani non saranno più effettivamente costretti a pagarlo e tanti lo evaderanno. Eppure il modo di non pagare il canone in maniera perfettamente legale esiste. Infatti proprio sul sito della RAI c’è un apposito modulo per chiedere l’esenzione dal canone. Per richiedere l’esenzione dal canone bisogna sostenere di non avere in casa televisori o altri apparecchi adatti a ricevere il segnale della TV pubblica. Ma ci sono da fare delle precisazioni molto importanti. La prima è che la domanda andava fatta entro il 31 gennaio (ma c’è la scappatoia) e dunque di conseguenza ora non si può chiedere più e la seconda è che bisogna assolutamente dire la verità.

La scadenza del 30 giugno

Infatti in caso di controlli se dovesse emergere che in casa invece ci sono televisori o computer ecco che si rischierebbe una multa. Anche se è vero che l’esenzione del canone RAI si può richiedere soltanto entro il 31 gennaio di ogni anno è vero anche che c’è un altro termine per poter chiedere l’esenzione anche se si tratta di un’esenzione un po’ diversa. Infatti chi farà domanda di esenzione dal canone RAI entro il 30 giugno sarà esentato dal pagamento del canone soltanto per il secondo semestre. Sostanzialmente quindi al posto di pagare €90 di canone ne pagherà complessivamente soltanto 45. Infatti €45 del secondo semestre gli saranno non richiesti.