Allarme cibo in Italia: fai subito scorta dei 3 alimenti che spariscono “cosa mangeremo?”

C’è una vera e propria carestia globale che inizia a mostrare i suoi gravissimi segnali anche qui in Italia.

Vediamo che cosa sta succedendo e quali sono i cibi dei quali fare assolutamente scorta. Era da tempo che si parlava di una carestia globale che avrebbe colpito tutto il pianeta e che non avrebbe risparmiato neppure l’Italia.

ANSA / CIRO FUSCO

Si tratta di un fenomeno molto pericoloso che trae il suo fondamento nel grave aumento dei costi di produzione a carico dell’agricoltura e dell’allevamento.

I tre cibi che spariscono

Infatti coltivare ed allevare bestiame diventa sempre più caro. Tutte le materie prime necessarie all’agricoltura e all’allevamento infatti stanno subendo impennate paurose.

Pixabay

In alcuni casi sementi, diserbanti, mangimi animali eccetera arrivano addirittura a raddoppiare di prezzo. Questo rende sempre più difficile la produzione del cibo. A rendere le cose ancora più gravi è arrivato il blocco dell’ esportazione di grano da parte di Putin. Putin infatti ha bloccato l’esportazione di grano sia dalla Russia che dal Ucraina. Russia ed Ucraina insieme rappresentano circa il 28% del grano globale e di conseguenza il prezzo del grano sul mercato internazionale è cresciuto a dismisura.

Di cosa fare scorta

Inoltre anche l’India ha bloccato la sua esportazione di grano. Questo ha creato un vero e proprio allarme mondiale. Addirittura 53 paesi del mondo sono considerati a rischio fame. Ma l’emergenza alimentare arriva anche in Italia. Infatti anche da noi ci sono alimenti che si impennano di prezzo e che presto potrebbe essere molto difficile trovare al supermercato. Cerchiamo di capire quali sono. Innanzitutto tutte le aziende che realizzano cibi prodotti con il grano stanno lasciando un pesante allarme: presto pane, pasta, biscotti eccetera potrebbero essere molto difficili da produrre e dunque potrebbero sparire dai supermercati. Attualmente la pasta è aumentata del 16% ma non ci sono garanzie sugli aumenti futuri e sulla stessa possibilità di approvvigionare questi cibi. Un allarme simile c’è anche sul fronte del riso.

Cibi difficili da trovare

Infatti i coltivatori di riso riferiscono come una grave siccità abbia reso difficilissimo produrre il riso in Italia ma diventa difficile anche acquistarlo dall’estero. Dunque l’aumento dei costi di produzione e la siccità stanno creando un pesante allarme anche sul fronte del riso. Una situazione simile c’è anche sugli oli. L’olio di semi di girasole è aumentato di prezzo addirittura del 70% e in tante parti d’Italia è diventato impossibile da trovare. Ma non è soltanto l’olio di semi di girasole a subire questo problema. Infatti tanti altri oli purtroppo sono nella stessa situazione. Gli italiani dunque iniziano a fare scorte in vista di questo vero e proprio allarme globale.