€1000 sul conto corrente per famiglie con figli tra 5 e 18 anni, divisibile tra i genitori

Un nuovo Bonus governativo debutta per aiutare le famiglie con figli a carico.

Sono proprio le famiglie con figli a carico quelle ad essere più duramente colpite da questo tremendo rincaro dei prezzi e non stupisce che queste famiglie abbiano difficoltà ad andare avanti.

ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il Governo appronta dunque un nuovo bonus focalizzato proprio sulle famiglie che abbiano figli a carico nella fascia compresa tra i 5 e i 18 anni.

Un Bonus per le famiglie con figli

Come sappiamo oggi in Italia è fortissima la richiesta di un reddito di base che consente anche alle famiglie più povere di tirare un sospiro di sollievo eppure l’approvazione del reddito di base incontra tanti ostacoli e così questo nuovo bonus del governo può rappresentare effettivamente un aiuto concreto. Le famiglie con figli a carico hanno mille spese da sostenere e con questa fortissima inflazione e con gli stipendi da fame che ci sono in Italia questo diventa ovviamente molto difficoltoso. Ecco perché questo nuovo bonus governativo va ad aiutare le famiglie con figli proprio in una delle voci di spesa più pesanti e vale a dire quella dell’istruzione.

Divisibile tra i genitori

Infatti l’istruzione può costare tantissimo ad una famiglia e spesso i nuclei familiari più in difficoltà sono costretti a tagliare proprio su questa spesa così importante.

Pixabay

Questo nuovo bonus governativo è assolutamente compatibile con l’assegno unico. Infatti non è vero che l’assegno unico abbia automaticamente cancellato tutti i bonus relativi ai bambini. Questo nuovo bonus da €1000 per l’educazione dei figli infatti debutta proprio quest’anno insieme all’assegno unico. Questo bonus si può fruire come una detrazione IRPEF al 19%. Proprio l’Agenzia delle Entrate recentemente ha sottolineato che questo bonus può essere fruito come una detrazione IRPEF al 19% dal singolo genitore oppure suddiviso tra i due genitori. Dunque anche tutti e due i genitori possono beneficiare di questa detrazione IRPEF purché la soglia massima per il nucleo familiare sia sempre entro i €1000 di detrazione.

Tetto ISEE a 36.000 euro

Questo bonus noto anche come bonus musica va ad agevolare tutte quelle spese che il nucleo familiare compie a beneficio dei figli relativamente all’educazione musicale. Le scuole di musica potranno essere portate in detrazione e lo stesso si potrà fare per i cori le bande e i conservatori. I tanti corsi estivi di musica possono anche essere portati in detrazione. Questo bonus come si diceva è compatibile con l’assegno unico e può rappresentare una boccata di ossigeno per quelle famiglie che vogliono dare la preziosa educazione musicale ai propri figli.