Italia senza gas: l’incubo si fa più concreto “come sopravviveremo?” Scorte da fare ora

L’italia è a rischio gas perchè la tensione con la Russia di Putin è sempre più elevata.

Le forniture di gas all’Italia arrivano in grandissima parte dalla Russia e questo rende il nostro paese fortemente dipendente da Putin.

ANSA/ETTORE FERRARI

Il fatto è che ora la UE vuole tagliare i ponti col leader russo anche sul fronde del gas.

Italia senza gas: un rischio forte

Ma è anche la Russia a voler lasciare l’Europa senza gas. Infatti Putin ha già chiuso le forniture di gas a vi paesi europei e minaccia di fare lo stesso anche con gli altri.

Pixabay

Insomma l’Italia rischia concretamente di rimanere senza gas anche perchè il nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia e le pesanti indiscrezioni sul fatto che gli aiuti covid russi in realtà servissero a carpire dati preziosi sull’Italia hanno esasperato la tensione. Dunque l’Italia corre seriamente il rischio di restare senza gas e le conseguenze sarebbero tremende. Innanzitutto le bollette già terribili si impennerebbero ulteriormente per le famiglie. Davvero tante rischierebbero non riuscire a pagare e non stupiscono e richieste in massa del Reddito di Base all’Unione Europea: la gente vuole un minimo per sopravvivere.

A rischio posti di lavoro e sicurezza: i blackout

La carenza di gas creerebbe danni notevolissimi alla capacità di produrre delle aziende e ne farebbe chiudere davvero tante. Si è stimato che se si dovesse interrompere il gas dalla Russia si rischierebbero addirittura un milione di posti di lavoro. Infatti per le aziende sarebbe troppo costoso produrre con i maggiori costi energetici e tante sarebbero costrette alla chiusura. Ma non basta: senza gas si rischierebbero anche i temuti blackout a catena. Un danno notevole per famiglie ed imprese, ma i grandi blackout sarebbero un rischio anche sul fronte dell’ordine pubblico. Infatti quando si verificano questi grandi blackout si registra una vera impennata del crimine e dei saccheggi. Approfittando delle difficoltà delle forze dell’ordine il crimine può agire indisturbato.

Di cosa fare subito scorta

Già in altri paesi europei si sta provvedendo a fare scorta di bombole di gas e grandi batterie elettriche. Si discute molto anche di pannelli solari e mini pale eoliche per una produzione autonoma di energia elettrica. Insomma il rischio e concreto ed in tutta europa iniziano le scorte di queste materie prime energetiche.