La BCE aumenta i tassi: i mutui diventano una bomba a tempo, come salvarsi

Una situazione economica veramente allarmante quella che si sta delineando dopo le ultime mosse delle banche centrali.

Le borse crollano e i mutui probabilmente presto esploderanno. Cerchiamo di capire che cosa sta succedendo.

Pixabay

Il rischio per i mutui è diventato improvvisamente altissimo perché le banche centrali hanno deciso di alzare i tassi.

Panico in Borsa e sui mutui

Durante la pandemia di covid per sostenere l’economia in ginocchio le banche centrali hanno portato i tassi a zero.

Pixabay

Questa mossa senza precedenti ha fatto affluire tanto denaro nel sistema e di conseguenza la borsa ha potuto riprendersi molto velocemente. Lo stesso ha fatto l’economia reale. Con i tassi a zero borsa ed economia reale hanno fatto presto a ripartire nonostante il disastro del covid. Il problema è che tutta quella iniezione di danaro ha determinato un’inflazione sempre più forte. Da mesi ormai le banche centrali venivano chiamate ad un aumento dei tassi ma sono sempre state ferme. Avevano paura che toccando i tassi si sarebbe potuto inceppare il meccanismo dei mutui e anche le borse avrebbero potuto avere un crollo.

I tassi salgono e c’è paura

Di conseguenza hanno aspettato quanto più possibile prima di aumentare i tassi. Ma ormai la Federal Reserve ha fatto capire chiaramente che intende aumentare tassi e questo ha messo in allarme le borse. Ieri una direzione simile è stata intrapresa con forza anche dalla Banca Centrale Europea. Dunque adesso lo scenario è chiaro: sia la Banca Centrale degli Stati Uniti che quella dell’Unione Europea vogliono aumentare con convinzione i tassi e questa è una vera e propria bomba. Innanzitutto i mercati borsistici mondiali rischiano di crollare. Infatti secondo molti le borse internazionali hanno valori decisamente gonfiati e sopravvalutati. L’aumento dei tassi potrebbe essere proprio quel detonatore che fa scoppiare la temuta bolla sulle borse.

Mutui a rischio

Ma un aumento dei tassi rischia di essere veramente distruttivo anche per il mondo dei mutui. Infatti i mutui così rischiano di diventare carissimi. Fino ad oggi i mutui in Italia erano convenienti proprio perché la Banca Centrale Europea teneva i tassi a zero. Ma ora per arginare l’inflazione la Banca Centrale Europea è costretta a intervenire con forza su un aumento dei tassi e di conseguenza i mutui rischiano di diventare pesantemente sconvenienti. Sicuramente meglio orientarsi sul tasso fisso ed andare verso questo tipo di prodotto. Infatti l’aumento dei tassi sarà progressivo ed i mutui a tasso variabile diverranno sempre più cari. Ecco perchè sia per i nuovi mutui che per quelli esistenti il tasso fisso è oggi la soluzione più sicura.