€1000 sul conto dei genitori e subito se hanno figli tra i 5 e i 18 anni: il nuovo bonus

Per le famiglie italiane la vita è sempre più difficile e quando hanno figli a carico le spese non finiscono mai.

Le famiglie italiane sanno benissimo che il nostro paese purtroppo non aiuta i nuclei familiari e lascia completamente solo chi finisca in condizione di difficoltà economica.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI/ANSA

Diversamente da altri paesi europei che aiutano in modo concreto le famiglie in difficoltà, purtroppo il nostro non ha alcuno strumento di contrasto alla povertà e di aiuto alla famiglia.

Il nuovo bonus divisibile

Ecco perché questo bonus di €1000 erogato dal governo è un aiuto da non sottovalutare e che può essere concretamente utile a tanti nuclei familiari.

Pixabay

Tra l’altro questo bonus di €1000 è divisibile tra i genitori. Lo ha recentemente confermato l’Agenzia delle Entrate. Infatti il bonus di €1000 può essere fruito da un solo genitore oppure da entrambi. Ovviamente se viene fruito dai due genitori il tetto globale per il nucleo familiare deve comunque sia restare a €1000. Questo bonus è fruibile come una detrazione IRPEF al 19%.

Come chiederlo

Come sappiamo le famiglie con figli a carico hanno tantissime spese da sostenere e questo bonus va ad agevolare proprio alcune delle spese più gravose per i nuclei familiari con i bambini. Per fruire di questo bonus i figli devono essere tra i 5 e i 18 anni. Questa è la fascia di età prevista dalla normativa. Questo bonus va ad agevolare le spese necessarie per l’educazione musicale dei figli. Quindi questo bonus nasce proprio per agevolare le spese relative al conservatorio, alle scuole di musica ma non solo: anche i cori e le bande riconosciute possono essere agevolate.

Tetto ISEE e compatibilità

Il tetto ISEE della famiglia per poter beneficiare del bonus musica è di €35000. Dunque tutte le fatture ricevute relative all’educazione musicale dei figli potranno essere portate in detrazione da uno o due coniugi, questa è una scelta che la famiglia può fare in base alle convenienze pratiche e non cambia la natura del bonus. Questo aiuto del Governo è assolutamente compatibile con l’assegno unico. Dunque il fatto che la famiglia fruisca dell’assegno unico non crea nessun problema ai fini della richiesta del bonus musica. Anzi, va anche sottolineato come il bonus musica e l’assegno unico praticamente abbiano debuttato insieme. Sono in molti a chiedere aiuti più corposi per le famiglie perchè l’attuale inflazione ne sta mettendo davvero troppe in difficoltà.