Bonus under 35 aumentato da 1000 a €2500, richieste a luglio, aiuto concreto

Ormai si fa sempre più un gran parlare di bonus perché la situazione per gli italiani è sempre più precaria.

Di conseguenza ogni aiuto disposto dal Governo può essere una buona opportunità per avere una boccata di ossigeno.

ANSA

Vediamo che cosa succede al bonus previsto per i giovani sotto i 35 anni. È proprio nella fascia sotto i 35 anni che si riscontra il maggior grado di disoccupazione e di precarietà.

Salito da 1000 a 2.500 euro

I giovani in Italia hanno una grandissima difficoltà a trovare la lavoro e spesso si tratta di lavoretti temporanei e pagati davvero male.

Pixabay

Il miraggio di un lavoro stabile in Italia ormai sembra sempre più lontano e con l’inflazione diventa tutto più duro. Questo bonus che ormai vale €2500 aiuta i giovani concretamente a trovare un lavoro. Infatti questo bonus copre le spese necessarie per entrare in un lavoro che è sempre molto richiesto. Infatti c’è un tipo di lavoro che da nord e sud è sempre estremamente richiesto ma le ditte che se ne occupano non trovano mai personale. Il problema è che per essere qualificati a questo lavoro c’è bisogno di una certificazione piuttosto costosa e tanti ragazzi possono non avere i soldi necessari per conseguirla.

Si può chiedere da luglio ed è prezioso

Stiamo parlando del lavoro dell’autotrasportatore e del camionista. Infatti per guidare i tir c’è bisogno di una particolare patente e di una particolare abilitazione che possono arrivare a costare anche €2500 o più. Dunque questo bonus noto come bonus patente non serve a conseguire la normale patente B per la guida delle automobili ma serve a conseguire la costosa certificazione per la guida dei Tir. Le domande potranno partire probabilmente già da luglio e la cosa interessante è che questo bonus dai €1000 iniziali è stato portato a €2500.

Aumentato dalle Regioni

Dunque adesso può coprire per intero le spese necessarie per le certificazioni. Inoltre alcune regioni erogano bonus aggiuntivi cumulabili con quello nazionale che peraltro non richiede neanche l’ISEE. Dunque cumulando quello nazionale con quelli regionali si può salire anche molto sopra ai 2500 euro ed avere una copertura della spese ancora più importante.