Nuovo Bonus bollette: appena approvato, le cifre sono alte, quanto ti spetta

Il nuovo bonus sociale per le bollette è veramente ricco: finalmente le cifre sono giuste.

È stato approvato dal governo il nuovo bonus sociale sulle bollette.

ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

È stato necessario un nuovo decreto perché chiaramente quelli precedenti andavano aggiornati e rivisti.

Un nuovo decreto per arginare i tremendi rincari

Gli speculatori stanno facendo lievitare al massimo il costo delle materie prime energetiche e la guerra in Ucraina non accenna a terminare.

Pixabay

Le famiglie sono in estrema difficoltà a causa dei rincari e quelle meno abbienti stanno soffrendo troppo questa situazione. Si teme la bomba sociale con i costi della vita sempre più insostenibili ed il Governo si dimostra assai sensibile a queste tematiche. Di conseguenza le bollette continuano a crescere ed il Governo ha avuto la necessità di varare in fretta e furia un nuovo decreto ed un nuovo bonus bollette che però stavolta appaiono particolarmente importanti. Sicuramente rilevante nel nuovo decreto è il taglio degli oneri di sistema.

Il nuovo bonus bollette

Palazzo Chigi ha diramato un comunicato nel quale si chiariscono i termini del nuovo intervento su luce e gas. Questa manovra extra vale ben 3 miliardi di euro. Dunque il bonus sulle bollette è retroattivo e parte da gennaio 2022 se si ha un ISEE entro gli 8.000€. Ma viene confermato l’aumento della soglia ISEE ai €12.000 e dunque tante famiglie in più potranno beneficiare. In sostanza le famiglie che hanno un ISEE entro gli €8000 hanno il bonus retroattivo dal primo gennaio.

Cosa spetta alle famiglie a seconda dell’ISEE

Le famiglie che hanno l’ISEE entro i 12.000 euro hanno il bonus retroattivo dal primo marzo. Il bonus è sostanzialmente uno sconto direttamente nella bolletta. Ma anche i nuclei familiari entro i 20.000 euro di ISEE possono beneficiare del bonus se hanno però almeno quattro figli a carico. La grande novità di questo intervento è la conferma del taglio alle accise. Quindi se il governo ha prorogato il taglio delle accise sull’energia elettrica ha anche prorogato i tagli sui carburanti al 2 agosto.