Distacco della fornitura elettrica “se non si cambia operatore subito”: attenzione alla nuova comunicazione

Attenzione a quello che sta succedendo riguardo il passaggio al mercato libero perché tanti Italiani stanno finendo nei guai.

Tanti Italiani sono alla affannosa ricerca di un nuovo operatore per l’energia elettrica per evitare pericolosi distacchi della fornitura.

GUIDO MONTANI / PAL/ANSA

Ma è il caso di capire bene quello che sta succedendo e come difendersi da questa situazione. La vita per gli italiani è sempre più dura: i rincari sulle bollette di luce e gas continueranno anche nel terzo trimestre e per le famiglie far fronte a queste spese non è semplice.

“Cambio dell’operatore o c’è il distacco”: che succede

Gli italiani sono messi a dura prova non soltanto dall’aumento del costo della vita ma anche da stipendi sempre più bassi e sempre più precari.

Pixabay

Ma adesso c’è anche la questione del passaggio dal mercato tutelato al mercato libero e tanti Italiani cercano di fare tutto alla svelta per evitare il distacco della fornitura. Ma è il caso di capire meglio questa situazione. Le famiglie italiane effettivamente dovranno passare al mercato libero e ciò vuol dire che dovranno cambiare operatore. Effettivamente è ormai legge quella del passaggio delle utenze degli italiani verso il mercato libero e questo vuol dire che si dovrà scegliere un nuovo operatore al quale passare la propria fornitura e che si dovrà abbandonare quello vecchio, però c’è bisogno di fare alcune precisazioni.

Che succede e cosa rischiano gli italiani

Tutto questo non avverrà subito ma tanti Italiani stanno cadendo in una trappola insidiosa. Cerchiamo di capire che cosa sta succedendo. Tanti Italiani stanno cambiando frettolosamente operatore dell’energia elettrica e stanno finendo nelle mani di operatori truffaldini che praticano prezzi anche più alti. Il fatto è che il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero avverrà soltanto il primo gennaio 2024. Dunque soltanto entro il primo gennaio del 2024 tante famiglie italiane dovranno passare al mercato libero e quindi cambiare operatore.

Attenzione alla truffa: tanti ci sono cascati

Ma gli italiani in questo periodo vengono tempestati di telefonate di call center poco onesti che dicono loro che il passaggio al mercato libero dovrà avvenire a breve e che di conseguenza devono subito cambiare operatore. Tanti Italiani ci cascano e finiscono nelle mani di questi nuovi gestori dell’energia. Dunque quando si ricevono queste telefonate è importante non fidarsi e capire che se non si è già passati al mercato libero c’è tempo per farlo e soprattutto c’è il tempo per scegliere un operatore onesto.