Il bollo auto va in pensione per sempre: come beneficiare subito del regalo di Draghi

Una novità molto positiva sul bollo dell’auto che finalmente potrà essere evitato da tanti Italiani.

Il bollo dell’auto è una delle tasse più detestate dagli automobilisti. Infatti il bollo dell’auto è una tassa che si paga proprio sulla semplice proprietà dell’auto.

ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Anche se l’auto viene usata pochissimo il bollo dell’auto va comunque corrisposto.

Azzeramento del bollo: ecco come funziona

Durante la pandemia di covid c’erano stati i tempi più comodi per il pagamento del bollo ma oggi sono tornati gli usuali limiti.

Pixabay

Ma vediamo come questa nuova agevolazione può consentire a tanti Italiani di non pagarlo più. Infatti gli italiani sono normalmente tenuti al pagamento del bollo dell’auto. Non c’è una scadenza unica per il bollo che infatti deve essere pagato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione del veicolo. Quindi ogni auto italiana ha una scadenza diversa in base a quando è stata immatricolata. Per chi non paga il bollo dell’auto la sanzione è sempre più pesante a seconda del tempo che si lascia passare.

Ma ora c’è l’esonero definitivo

Infatti se per poche settimane o mesi la sanzione limitata, quando si arriva a tre anni di mancato pagamento del bollo auto la sanzione giunge ad essere pesantissima e c’è anche il ritiro delle targhe e della carta di circolazione. Ma vediamo adesso le vie messe a disposizione dal governo per non pagare il bollo dell’automobile: i canali per fruire dell’esenzione del bollo sono tre.

Come fare domanda

Innanzitutto bisogna dire che non pagano il bollo le auto elettriche. Infatti il governo per agevolare le auto non inquinanti concede una esonero totale dal pagamento del bollo. In alcune regioni l’esonero dura 5 anni ma addirittura in altre regioni l’esonero è per sempre. Ma non sono soltanto le auto elettriche a godere di questo aiuto. Infatti anche le auto d’epoca hanno diritto ad essere esonerato dal pagamento del bollo auto. In questo caso c’è bisogno di essere iscritti negli appositi registri. Ma l’ultima via per godere dell’esonero del bollo auto è ancora più ricca. Infatti i beneficiari della legge 104 non solo non pagano il bollo dell’auto ma hanno anche varie agevolazioni riguardo le quattro ruote.