“Vi dico che cosa accadrà fra poco” Tremonti terrorizza gli italiani, cambia tutto sulla moneta

Giulio Tremonti recentemente in un’intervista ha rilasciato dichiarazioni veramente di fuoco che non possono non inquietare.

L’ex ministro del governo Berlusconi parla di una situazione veramente grave e pesante.

ANSA

Tremonti vede un futuro molto difficile sia per l’Italia che per l’euro e le sue previsioni sono davvero catastrofiche.

La previsione che gela gli italiani

In occasione della presentazione di un nuovo libro Tremonti dice che tra poco non ci sarà né la pace e neppure i condizionatori.

Pixabay

Ma dove Tremonti è davvero durissimo è sul mercato del lavoro. Infatti l’ex ministro sottolinea come l’attuale situazione economica e soprattutto la chiusura del gas Russo saranno una vera mazzata per le aziende e tantissime potranno chiudere. Tremonti non è tenero con l’attuale governo e soprattutto giudica Putin estremamente furbo. Infatti Putin attraverso il gioco del gas sta mettendo in ginocchio l’Italia. Quindi la chiusura del gas secondo Tremonti sarà una mazzata tanto per le famiglie che per le imprese. Ma ad essere a rischio è proprio la moneta unica.

Lavoro, recessione e moneta unica

Infatti l’Europa appare sempre più debole e la situazione economica del vecchio continente appare sempre più precaria. L’euro sta perdendo continuamente di valore rispetto al Dollaro e rispetto alle altre valute. Di conseguenza il futuro dell’Euro non è così scontato. Vari economisti stanno sottolineando come Putin possa resistere tanto all’embargo occidentale grazie a gas e petrolio venduto a India e Cina a poco prezzo.

Per gli italiani possono cambiare tante cose

Tuttavia l’Italia e in generale l’Europa rischiano di entrare in una durissima recessione e la stretta sul gas e sulle materie prime potrebbero pesare veramente troppo sugli italiani. Il governo a quel punto si troverebbe a dover varare misure sociali estremamente importanti proprio nel momento in cui la Banca Centrale Europea chiede rigore e chiede rispetto del bilancio. Insomma una situazione tutt’altro che facile. Insomma, Tremonti è critico nei confronti dell’attuale Governo, ma il problema sarà capire come gestire la recessione e contemporaneamente l’alta inflazione. Infatti entrambi gli allarmi sono molto preoccupanti e l’ex ministro non vede soluzioni a portata di mano.