Bancomat: allarme prelievi, il limite scende ancora, le soglie che attirano la Finanza

Tante novità in arrivo sul bancomat e bisogna stare attenti.

Lo sportello Bancomat è usato con grande naturalezza e quotidianità dalle famiglie italiane. Praticamente tutte le famiglie italiane sono abituate a prelevare con una certa regolarità le cifre necessarie per la vita.

ANSA/US DIA E GDF

Ma sullo sportello Bancomat sono in arrivo tante novità e bisogna evitare di farsi cogliere impreparati.

Nuove soglie e controlli

Il fatto è che al bancomat stanno per cambiare tante cose anche perché scattano le nuove normative sia sugli sportelli automatici che sul contante.

Pixabay

Infatti attualmente esiste un limite al danaro che si può utilizzare per i pagamenti in contanti posto a 2.000 euro. Infatti chiunque farà pagamenti in contanti dai 2.000 euro in su rischia una multa pesantissima. Ma dal prossimo anno il limite dei pagamenti scende a soli €1.000. Quindi dal prossimo anno sarà sanzionato chiunque fa a pagamento dai €1000 in su. Ma attenzione anche per quello che riguarda il fisco. Infatti se si preleva con troppa frequenza dal bancomat o se comunque si ha un’attività allo sportello automatico che appare non in linea con la propria situazione economica si rischiano accertamenti e sanzioni molto pesanti.

Così si può attirare il controllo del Fisco

Infatti è partito il nuovo sistema di controlli della cosiddetta super anagrafe dei conti correnti. L’Agenzia delle Entrate attraverso la super anagrafe dei conti correnti monitora con grande attenzione l’attività degli italiani sul conto corrente e anche al bancomat. Quindi gli italiani che faranno prelievi troppo frequenti o anche troppo distanziati o che comunque non appariranno consoni alla propria situazione economica saranno immediatamente attenzionati dall’intelligenza artificiale del fisco. Quando si preleva allo sportello Bancomat ci sono dei massimali fissati dalla banca.

Cosa evitare al bancomat

Oltre questi massimali non si può andare. Ma il rischio per i correntisti è che pur rimanendo entro i limiti dei massimali fissati dalla banca si possa fare un tipo di operatività che appare sospetta al fisco. Per esempio dal prossimo anno con il limite del pagamento in contanti a €1000, se si dovesse prelevare dallo sportello Bancomat più di mille euro si potrebbe essere considerati come soggetti da attenzionare. Ovviamente non è detto che chi preleva 1200 euro lo fa per un unico pagamento ma questo potrebbe essere comunque qualcosa che fa scattare un allarme.