Patente diventa app per smartphone, QR Code al posto di blocco, se no non circoli

Una vera novità in arrivo per la carta d’identità ma anche per la patente.

Questi due fondamentali documenti diventano digitali e così di conseguenza per gli italiani cambia tutto.

ANSA/MASSIMO PERCOSSI

È stato Colao a rivelare questa profonda trasformazione. Ma vediamo come gli italiani devono adeguarsi a questa vera e propria trasformazione digitale e cosa cambia nel concreto.

I documenti diventano digitali: attenzione a cosa cambia

L’Italia punta ad avere i due documenti di identità più importanti vale a dire la patente e la carta d’identità non più come documenti cartacei ma come realtà esistenti sul proprio cellulare grazie all’App io. Quindi sostanzialmente l’app IO prende il posto di tutti i documenti d’identità. Per le forze dell’ordine basterà scansionare il QR Code dell’app Io per sapere se una persona è in regola con la carta d’identità e anche con la patente. Ovviamente per chi non è in regola con l’app IO ci saranno le stesse sanzioni previste per chi oggi non ha la carta d’identità o la patente.

Rivoluzione per i cittadini ma anche al posto di blocco

Infatti le nuove carte d’identità e patente digitali prendono il posto di quelle cartacee.

Pixabay

Si tratta di una rivoluzione tecnologica che non coinvolge soltanto i cittadini ma coinvolge anche le forze dell’ordine che dovranno controllarli. Quindi sostanzialmente il controllo di carta d’identità e patente sarà un semplice scansionamento di QR Code proprio come succedeva per il Green pass.

Come funziona questa rivoluzione

Secondo Colao già dal 2023 potrebbero partire gli accordi internazionali per questa vera e propria rivoluzione e gli italiani ovviamente dovranno adeguarsi. Quindi per le forze dell’ordine i controlli saranno più facili ma anche per i cittadini ci sarà il vantaggio di non dover portare appresso questi due documenti. Si tratta di un protocollo europeo che renderà questi documenti digitali dei veri e propri standard validi in tutta l’Unione europea e così di conseguenza questi documenti e anche questa nuova modalità di controllo saranno validi ovunque in Europa. Dunque una innovazione che va nel senso della semplicità, ma come sempre un aiuto in più serve per chi può avere magari meno confidenza con la tecnologia.