Benzina e diesel: superbonus da 458€, aiuto che cambia tutto, gioia di chi lo chiede, ora ci siamo

Buono benzina da 458€: finalmente una risposta vera al dramma dei carburanti, ecco come funziona.

Le famiglie italiane sono duramente provate dai rincari della benzina. Tutto sta aumentando di prezzo in questo periodo, ma sono proprio i carburanti a mettere in particolare difficoltà le famiglie italiane.

ANSA/CLAUDIO PERI

Diesel e benzina costano sempre di più e questo unito al dramma delle bollette e dei rincari al supermercato mette davvero in forte affanno troppe famiglie.

Un bonus veramente cospicuo

Come sappiamo il taglio sulle accise della benzina ha avuto un effetto molto limitato.

Pixabay

Infatti il governo ha parzialmente tagliato le accise sulla benzina ma i prezzi sono rimasti decisamente alti. Ma adesso questo nuovo bonus da ben 458 euro può essere una mano concreta per tante famiglie italiane. In questo periodo le famiglie stanno cercando di ottenere i 200 euro del famoso bonus governativo. Per alcune categorie è più facile da ottenere mentre per altre e più difficile, ma questo nuovo interessante bonus da 458€ proprio per la benzina può essere davvero l’idea giusta per fronteggiare i duri rincari sui carburanti.

La novità dell’Agenzia delle Entrate

E’ l’Agenzia delle Entrate con la circolare numero 27 del 14 luglio a precisare meglio i termini di questo bonus. I 458€ possono essere erogati dai datori di lavoro. Quindi il datore di lavoro può erogare questa notevole cifra ai propri dipendenti. Quindi tutti coloro i quali siano titolari di reddito da lavoro dipendente possono effettivamente beneficiare di questo bonus laddove riconosciuto dal datore di lavoro. La cosa più particolare di questo bonus è che è completamente esonerato dalle tasse.

Come funziona concretamente e nuovi aiuti

Quindi il lavoratore che percepisce il bonus da 458 non vedrà questa cifra tassata come reddito. Quindi il datore di lavoro eroga la cifra mentre il governo si impegna a non tassarla. In particolare i buoni benzina avrebbero dovuto valere solo €200. Tuttavia l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il datore di lavoro può erogare altri 258 a titolo di benefit che possono essere anche per la benzina. Ma le famiglie chiedono di più in questo periodo di forte crisi e così il Governo si è impegnato a varare bonus aggiuntivi in funzione del reddito anche se fino ad ora non c’è chiarezza su questi nuovi aiuti.