Il Bonus da €1200 saltato nel 2021 lo puoi chiedere oggi, conferma ufficiale del regalo di Draghi

In questo periodo di fortissima inflazione è di crisi pesante arriva un’opportunità per gli italiani di fruire di un bonus molto importante che era stato messo in dubbio ultimamente.

Arriva la possibilità di avere ben 1200 euro e questa volta non bisogna assolutamente lasciarsela sfuggire.

ANSA/FABIO FRUSTACI

Il bonus da €1200 per tanti Italiani non era stato fruibile nel 2021 ma oggi finalmente si può beneficiare di questo aiuto.

Come fruire del bonus e con quali modalità

In questo periodo di grave difficoltà per le famiglie è assolutamente fondamentale non lasciarsi sfuggire il bonus di €1200.

Pixabay

Il fatto è che tanti Italiani hanno visto sfumare i 1.200 del bonus IRPEF da €100 proprio a causa della riforma degli scaglioni IRPEF. Infatti il famoso bonus Renzi da €80 è poi successivamente passato a 100 euro. Tuttavia il governo Draghi ha fatto una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda gli scaglioni dell’irpef. I 1200 euro del bonus Renzi non sono per tutti perché soltanto alcuni scaglioni di reddito ne hanno diritto. Il bonus Renzi da 1200 euro complessivi dovrebbe teoricamente emergere già nella certificazione unica. Tuttavia proprio il caos seguito alla riforma degli scaglioni IRPEF potrebbe aver creato confusione su alcuni soggetti.

Il modello 730 e cosa succede nel caso opposto

In questo caso è importante richiedere il bonus 100 euro proprio mediante il modello 730. Quindi il bonus Renzi potrebbe già essere comparso in busta paga ma se così non è bisogna utilizzare la via del modello 730. C’è però anche una possibilità in un certo senso opposta. Cioè quella in cui il bonus Renzi sia stato erogato ma effettivamente nell’ambito del conguaglio emerga che sia stato erogato indebitamente. In questo caso invece, il bonus €100 dovrà essere restituito. Ma anche per il bonus 200 euro si sta creando una situazione in un certo senso simile. Infatti tutti quelli che stanno ricevendo il bonus a 200€. Potrebbero poi essere chiamati e restituirlo in quanto a conti fatti hanno superato i 35 mila euro di soglia prevista dalla normativa. Queste situazioni sono più frequenti di quanto non si creda in questo genere di bonus che presuppongono una sorta di verifica successiva.