Canone RAI: dal 2023 esce dalla bolletta e non sei ufficialmente obbligato a pagare, dono bello contro la crisi

Il canone RAI è una tassa veramente molto odiata dagli italiani.

Addirittura in passato gli italiani avevano votato un referendum per privatizzare la RAI e quindi per non essere più costretti a pagare l’odiata tassa.

ANSA

Tuttavia fino ad oggi pagare il canone RAI è sempre stato un vero e proprio obbligo. Infatti più che un abbonamento alla televisione di stato il canone RAI è una vera e propria tassa e come tale va pagata.

Il canone cambia dal prossimo anno

Ma dal prossimo anno cambia tutto e non si è più legalmente obbligati a pagarla. Vediamo le novità.

Pixabay

Il canone RAI era entrato in bolletta ed era sceso a €90 con il governo Renzi. Infatti il governo Renzi aveva fatto entrare il canone RAI in bolletta in modo tale che tutti gli italiani fossero costretti a pagare questa odiata tassa. Tuttavia dall’anno prossimo l’Italia ha ricevuto una vera e propria proibizione a continuare ad esigere il canone RAI attraverso la bolletta. Quindi proprio in virtù di ciò dall’anno prossimo il canone RAI non si pagherà più nella bolletta elettrica.

Non sei obbligato a pagare

Tutto è ancora molto caotico perché non è chiaro come sarà pagata la nuova tassa. Alcuni dicono che sarà pagata nella dichiarazione dei redditi mentre altri sostengono che sarà pagata in modo completamente autonomo. Secondo altre voci potrebbe diventare una tassa regionale un po’ come il bollo dell’auto. Ma quello che è più importante è che ci sono ben due modi assolutamente legali per non pagare il canone della RAI. Il primo modo per non pagare il canone della RAI nel 2023 è quello di presentare l’apposita domanda scaricabile sul sito della RAI. Infatti sul sito della RAI c’è proprio la domanda per essere esonerati dal pagamento dei €90 di canone.

Come non pagare il Canone

Tuttavia per fare questo bisogna dichiarare che non si hanno televisori in casa e se si dice il falso può arrivare una dura stangata. Tuttavia ci sono anche persone che possono non pagare il canone RAI pur continuando a vedere la televisione. Infatti gli anziani con un ISEE basso sono esonerati dal canone RAI e possono però continuare a vedere la televisione. La domanda per l’esonero dal canone RAI va necessariamente presentata entro il 31 gennaio 2023. Se non si riuscirà a rispettare questa data ce ne sarà una seconda per presentarla a metà anno ma in quel caso si sarà esonerati soltanto per il secondo semestre.