Conto cointestato: arriva la Finanza con la nuova stangata della Cassazione, rischio appropriazione indebita

Arriva una vera e propria stangata sui conti cointestati.

Anzi si tratta di una stangata doppia che viene sia dalla Corte di Cassazione che dall’agenzia delle entrate. Cerchiamo di capire che cosa sta succedendo.

ANSA

I conti cointestati sono molto diffusi nelle famiglie italiane. Infatti le famiglie usano proprio i conti cointestati per pagare un solo conto corrente ed evitare le spese di due conti diversi.

Doppia stangata e controlli

Infatti oggi conti correnti sono diventati sempre più cari ed è normale che una coppia cerchi di evitare di pagarne due invece che uno solo.

Pixabay

Inoltre i conti correnti cointestati sono anche comodi perché così la famiglia può monitorare in modo più chiaro e semplice le entrate e le uscite. Tuttavia sul conto corrente cointestato arriva una vera e propria stangata da parte della Corte di Cassazione. Vediamo che cosa è successo. Una coppia era andata di fronte alla Corte di Cassazione perché uno dei due coniugi aveva versato una somma sul conto cointestato ma poi l’altro l’aveva prelevata. Il primo aveva sostenuto che quel prelievo fosse una vera e propria appropriazione indebita mentre il secondo ha sostenuto che se i soldi erano presenti sul conto cointestato lui era comunque sia libero di prenderli.

Appropriazione indebita e fisco

È una situazione sicuramente ambigua e spinosa ma la Corte di Cassazione ha dato ragione al primo dei due coniugi. Infatti se non risulta in modo chiaro da qualche parte che c’è una volontà di donare, i soldi chi non li ha versati, non può prenderli. Quindi se il cointestatario che non ha versato i soldi li preleva può configurarsi addirittura un reato di appropriazione indebita. Questa ordinanza della Cassazione chiaramente cambia tutto per quello che riguarda i conti cointestati e bisogna prestare grande attenzione. Ma la vera stangata sui conti oggi arriva proprio dalla finanza e dall’Agenzia delle Entrate.

Controlli informatizzati

Infatti Finanza e Agenzia delle Entrate monitorano con grande attenzione i conti cointestati. Infatti i conti contestati possono essere proprio l’occasione per far transitare i soldi in modo illecito ed occulto. In realtà nella maggior parte dei casi si tratta soltanto di conti familiari fatti per gestire le spese di famiglia ma per la finanza il conto cointestato è un elemento di forte rischio e quindi vediamo come vengono controllati. I conti cointestati vengono controllati grazie alla super anagrafe dei conti correnti e all’intelligenza artificiale vera. Grazie a questi due potenti strumenti informatici ogni movimento sul conto cointestato potrà essere attentamente analizzato e potranno partire accertamenti e sanzioni.