Bonus 50% clamoroso su tapparelle, veneziane, scuri, ora senza pratica ENEA, sconto in fattura

Arriva la possibilità di risparmiare tanta energia sostituendo i vecchi infissi.

Ma se si vuole sostituire soltanto tapparelle e scuri questo può essere anche una buona idea per risparmiare comunque sia energia.

ANSA

La novità è che si possono sostituire le tapparelle e gli scuri usufruendo del bonus al 50%, ma senza tutte le seccature burocratiche e senza la pratica Enea.

Un bonus comodo e senza complicazioni burocratiche

Si può avere tutto e anche lo sconto in fattura. Vediamo come funziona. In teoria per sostituire le tapparelle e gli scuri si dovrebbe utilizzare il bonus chiamato Ecobonus.

Pixabay

Tuttavia l’ecobonus presuppone la pratica all’Enea e tutta una serie di complicazioni burocratiche ma visto che si può avere lo sconto del 50%, anche con il bonus casa, se si vogliono cambiare le tapparelle è sicuramente meglio usare questo. Infatti per le tapparelle il bonus casa ha la stessa aliquota ma non richiede particolare il burocrazia. Nel cambiare le tapparelle è importante scegliere quelle che permettono di risparmiare energia e cioè quelle che isolano termicamente l’appartamento.

Come usufruire del bonus senza pratica ENEA

Facendo questo si può risparmiare sia sul condizionatore d’estate che anche surriscaldamento d’inverno. Per avere il bonus casa le nuove tapparelle devono essere di un materiale diverso rispetto a quelle vecchie. Quindi se il materiale è diverso si può rientrare nel bonus casa e quindi si può avere lo sconto del 50%. Ma anche se le tapparelle sono del tutto nuove e non vanno a sostituire qualcosa di vecchio si può anche parimenti e avere lo sconto del 50%. Anche le cosiddette tende alla veneziana possono essere agevolate.

Uno dei bonus più comodi e più semplici da fruire

Quindi con questo bonus sulle tapparelle si può arrivare a risparmiare energia fino in una misura del 15% sul riscaldamento e sulla climatizzazione. Ma la cosa più interessante è che questo bonus gode dello sconto in fattura e della cessione del credito. Insomma si tratta di uno sconto del 50%, molto comodo da chiedere e molto vantaggioso. Con in più anche la semplicità della mancanza delle pratiche alle Enea. La particolarità di questo bonus sta sicuramente nella sua semplicità. Ma il fatto che sia così libero da formalità non esclude cessione del credito e sconto in fattura.