Finalmente si possono chiedere i €1000 INPS con legge 104: gioia alle famiglie per aiuto sociale

La disabilità in questo periodo è diventata ancora più difficile da sopportare.

Quando in una famiglia c’è la condizione della disabilità tutto diventa più difficile ma anche più costoso. Ma questo aiuto di 1000€ è davvero importante.

ANSA

La persona diversamente abile ha tutta una serie di esigenze particolari che spesso hanno anche un costo notevole. Ma quando tutto aumenta di prezzo come sta succedendo con questa fortissima inflazione, tutto chiaramente diventa più difficile.

Un forte aiuto dalla legge 104

La legge 104 prevede tutta una serie di agevolazioni economiche per venire proprio incontro a chi sia nella condizione della disabilità.

Pixabay

Per la persona diversamente abile è molto importante vedersi riconosciuta un’invalidità tra il 74% e il 99%. Infatti con una disabilità compresa in queste due percentuali si può ottenere l’assegno mensile di circa 290€. Ovviamente per ottenere questo c’è bisogno innanzitutto della domanda ma poi c’è soprattutto bisogno che la famosa commissione medica dell’INPS accerti che effettivamente c’è questa invalidità. Dunque è soltanto la commissione medica dell’Inps che può stabilire che il cittadino sia in condizione di disabilità e che soprattutto abbia un’invalidità che può consentirgli di avere una determinata cifra.

Come beneficiare degli aiuti più importanti

Inoltre per avere questa cifra è anche richiesto che il cittadino abbia un reddito entro i 5.015,14 euro. Soltanto in questi casi l’INPS offrirà effettivamente circa 290 euro per 13 mensilità. Tuttavia c’è un aiuto da €1000 che si può avere con la legge 104, infatti se l’invalidità arriva al 100%, e c’è una vera e propria inabilità totale permanente a svolgere le attività lavorative e allora si avrà diritto sempre ai 290 euro ma il reddito per poterli avere salirà in modo importante. Tuttavia grazie al cosiddetto incremento al milione introdotto dal governo Berlusconi ai suoi tempi ci sarà un ulteriore aumento sempre entro determinati limiti ISEE.

In questi casi si ha il massimo

Ma la cosa fondamentale è che quando c’è un invalidità al 100% e non c’è modo di essere autonomi nelle azioni della vita quotidiana si può chiedere anche l’indennità di accompagnamento. L’indennità di accompagnamento vale ben 525 euro. La cosa più particolare dell’indennità di accompagnamento è che i 525 euro si hanno a prescindere da quello che è l’ISEE della famiglia. ovviamente anche in questo caso c’è sempre bisogno di sottoporsi all’apposito esame da parte della commissione medica dell’INPS. Infatti nulla viene erogato dall’INPS se l’invalidità non è prima riconosciuta e valutata dalla sua personale commissione medica. L’indennità di accompagnamento per ciechi assoluti è però molto più ricca: ben 946,80 euro.