Conto corrente bloccato e stangata sul bancomat: gli italiani spaventati per il proprio danaro

Cerchiamo di capire la questione dei conti correnti bloccati e anche la nuova stangata sul bancomat.

In questo periodo tanti Italiani segnalano veri e propri blocchi sul conto corrente.

ANSA

Si tratta di una situazione veramente problematica perché chiaramente non riuscire ad accedere al proprio conto corrente perché si è persa la password è qualcosa che può capitare a tutti ma un vero e proprio blocco disposto sul conto corrente è chiaramente un problema di ben altra entità.

Blocco conto corrente

Dopo aver chiarito la questione sui conti correnti passeremo a vedere anche la nuova stangata sul bancomat che purtroppo renderà più costosi e difficili i prelievi.

Pixabay

Un blocco del conto corrente può essere disposto per vari motivi. Per esempio il correntista potrebbe essere sospettato di aver aggirato la normativa antiriciclaggio. Se si sono ricevuti dei bonifici da fonti che il fisco considera opache, il conto può essere bloccato. Ma il conto può essere anche bloccato quando sia rimasto in rosso per troppo tempo. Tuttavia se il conto rimane in rosso per troppo tempo la banca prima di bloccarlo avvisa numerose volte il correntista.

Blocco e bancomat: costi e Fisco

Dunque sicuramente ci sono vari motivi per i quali ci può essere un blocco del conto ma in tutti i casi la prima cosa da fare è quella di recarsi in banca per capire la motivazione. Infatti un blocco del conto potrebbe essere anche stato richiesto dai creditori che hanno bisogno di rivalersi per i loro crediti, quindi soltanto la banca spiegherà al correntista qual è il problema e Come riuscire a superare il blocco sul conto. Ma nuovi problemi stanno arrivando anche per quello che riguarda il Bancomat. Infatti le commissioni al bancomat saliranno fino ad 1,50 euro ad ottobre.

Nuove commissioni e controlli

Questo non è assolutamente certo ma molto probabilmente l’autorità sulla concorrenza concederà questa maggiorazione alla società bancomat Spa. Infatti la società bancomat spa ha chiesto proprio un aumento della commissione al prelievo quando il prelievo è fatto su una banca diversa dalla propria. Il fatto è che oggi le banche considerano i bancomat molto costosi e quindi hanno bisogno di commissioni più alte per riuscire a compensare questa spesa. Ma il bancomat è anche sempre più controllato dal fisco che può monitorare tutte le operazioni per scovare quelle sospette.