€2000 ai giovani che lasciano la casa dei genitori: Reddito di Base, un aiuto che gli somiglia

Il reddito di base universale è un tema caldissimo e tantissime famiglie italiane lo stanno richiedendo con forza.

Tuttavia in Italia è partita una misura che può ricordare un po’ il reddito di base universale: vediamo di che si tratta.

ANSA

Il reddito di base universale è un reddito di base garantito a tutti in modo tale da garantire ad ogni cittadino un’esistenza serena e i soldi necessari per andare avanti a prescindere dal lavoro.

Un bonus innovativo

Questa misura attualmente è richiesta con grande forza dagli italiani ma il governo per ora non si è mossa in tal senso.

Pixabay

Eppure oggi c’è un bonus che in qualche modo somiglia al reddito di base sperimentale erogato dal Galles. Infatti il Galles eroga addirittura 1700 euro ai giovani che lascino la casa dei genitori. Si tratta di un aiuto fortissimo che gli italiani ovviamente invidiano molto. Tuttavia adesso il governo ha messo in campo un bonus che in qualche modo può somigliare a quello del Galles anche se ovviamente ci sono delle notevoli differenze. Infatti per i giovani che lasciano la casa dei genitori ci sono ben 2.000 euro di bonus a disposizione. Vediamo quali sono i requisiti per ottenere questo aiuto. In Italia in media i ragazzi italiani vanno a vivere da soli attorno ai 26 anni. Invece i giovani europei in media vanno a vivere da soli a 22 anni.

Come funziona il bonus

Il fatto è che gli altri paesi europei erogano aiuti molto più forti per i ragazzi e quindi non deve stupire questa differenza. Addirittura come abbiamo detto il Galles eroga 1700 euro al mese per andare a vivere da soli e quindi chiaramente è un aiuto molto forte. Tuttavia questo nuovo bonus potrebbe veramente fare la differenza. Infatti questo bonus si rivolge proprio ai ragazzi entro i 31 anni di età. Questi ragazzi entro il 31 anni di età possono avere ben 2.000 euro all’anno da spendere nell’affitto di una casa o anche di una singola stanza.

Come chiederlo

Si tratta quindi di un bonus da €2.000 fruibile come detrazione Irpef che aiuta i giovani entro i 31 anni proprio sulla spesa dell’affitto della casa o anche della stanza. Questo bonus si può chiedere tra i 20 e i 31 anni. Quindi chi ha questa fascia di età può richiedere ben €2000 all’anno proprio di detrazione fiscale sull’affitto per i primi quattro anni dalla stipula del contratto di affitto. Quindi ricapitolando un contratto d’affitto per i giovani sarà aiutato con ben 2.000 euro all’anno per i primi 4 anni. Tuttavia l’ISEE deve essere entro i 15.493,71. Il canone di locazione beneficerà di una detrazione IRPEF al 20% entro il massimo di €2000 all’anno.