900 posti a tempo indeterminato all’Agenzia delle Entrate, domanda 23/9: il sogno diventa realtà

Arriva un’opportunità di lavoro clamorosa che può essere una vera svolta in questo duro contesto lavorativo.

Infatti lavorare in un ente pubblico come l’Agenzia delle Entrate significa avere finalmente la serenità del tanto sospirato posto statale.

Esterno della sede centrale dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, Roma. ANSA

Ed oggi effettivamente l’Agenzia delle Entrate è partica con un forte reclutamento di personale.

Finalmente l’opportunità di lavorare all’Agenzia delle Entrate

La situazione lavorativa degli italiani è drammatica. Davvero troppi svolgono lavori poveri e precari che non consentono neanche di sopravvivere.

Addirittura un italiano su quattro percepisce meno del reddito di cittadinanza e non stupisce che monti la protesta per richiedere il reddito di base. Ma il songo di lavorare in grande ente come l’Agenzia delle Entrate può diventare realtà grazie al grande concorso pubblico indetto già e per il quale bisogna presentare domanda entro il 23 settembre. Vediamo cosa viene ricercato. Si cercano addirittura l’assunzione di 900 assistenti tecnici a tempo indeterminato. Dunque non stupisce che questo concorso faccia gola.

Come approfittare dell’opportunità

La selezione è assolutamente entrata nel vivo perchè già pubblicata in G.U., 4a serie speciale – Concorsi ed esami del 26 agosto 2022, n. 68 e nel Bollettino ufficiale della Regione Autonoma Valle d’Aosta. Vediamo concretamente cosa viene ricercato. Questo ente darà lavoro a 900 diplomati. Ad essere ricercate sono le figure di geometri e periti ripartire sostanzialmente in egual misura. Questi geometri e periti saranno inseriti nella seconda area funzionale. Parliamo di un occasione ghiotta perchè parliamo della fascia retributiva F3 e del profilo professionale di assistente tecnico. Il lavoro è rigorosamente a tempo indeterminato e quindi può rappresentare la svolta della vita per chi riesca a passare.

Requisiti per il concorso

Il loro lavoro sarà focalizzato soprattutto sul settore catastale. Dunque queste novecento figure procederanno a fare tutte quelle operazioni di aggiornamento e revisione di mappe ed archivi catastali. Ma vediamo i tipi di diplomi richiesti. diploma di geometra,
diploma di Perito Industriale indirizzo Edile, diploma di Perito Industriale, diploma relativo al settore “Tecnologico”. Dunque per accedere a questo posto di lavoro per la vita basta il diploma ma deve essere uno di quelli appena visti. Ovviamente si deve anche essere di cittadinanza italiana e si deve essere in regola con il militare e vi deve anche essere una idoneità fisica al servizio.