Bonus gas da 600€ già richiedibile e gas gratis da ottobre, le mosse di Draghi sono un doppio dono

Fortissima stangata su luce e gas in arrivo tra settembre e ottobre.

Le famiglie non ce la fanno più e si parla di addirittura 10 milioni di famiglie a rischio povertà energetica.

ANSA

A quanto pare sono addirittura 10 milioni le famiglie che non riusciranno ad utilizzare luce e gas o che li utilizzeranno a stento. La terribile inflazione ma soprattutto il fatto che siamo attivamente coinvolti nel contrasto contro la Russia ha determinato questa bruttissima situazione.

Aiuti senza precedenti sul gas

Lo stato però mette in campo una serie di aiuti veramente potenti contro il rincaro di luce e gas.

Pixabay

Si tratta di una mossa senza precedenti anzi, di più mosse che possono realmente aiutare e sostenere le famiglie del nostro paese. Vediamo subito che cosa ha confermato il governo e che cosa ha creato di nuovo. Innanzitutto nel decreto di aiuti bis di agosto, il governo ha confermato il bonus sociale sulle bollette. Questo bonus sociale può essere erogato a tutte le famiglie entro i 12.000 euro di ISEE oppure a quelle con €20.000 che abbiano 4 figli a carico. Viene erogato anche a beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza.

Bonus da 600 euro mai visto

Con questo bonus la famiglia ha uno sconto direttamente sulla bolletta della luce e del gas. Ma oltre alla conferma del bonus sociale sulle bollette arriva un innovativo bonus di 600 euro, ma soprattutto l’opzione di poter avere il gas completamente gratis da ottobre e quindi di poter realmente dimezzare la bolletta. Il bonus bolletta da 600 euro sarà liberamente erogato dai datori di lavoro ai dipendenti. Dunque tutti i dipendenti italiani che hanno datori di lavoro che abbiano la volontà di erogare fino a 600 euro di bonus bolletta, potranno riceverli direttamente in busta paga e non saranno tassati.

Il gas gratis da ottobre

Infatti i soldi ricevuti a titolo di bonus bolletta entro un massimo di 600 euro non saranno considerati come reddito e conseguentemente non saranno sottoposti alla normale tassazione. Ma l’ausilio più forte certamente arriva per tutti quegli italiani che in bolletta pagheranno soltanto gli oneri di trasporto e gli oneri di sistema ma non pagheranno il gas in se stesso. Infatti sulla bolletta si pagano trasporti e onore di sistema ma si paga poi ovviamente anche i gas. I residenti nella regione Basilicata a partire da ottobre non pagheranno il gas ma pagheranno soltanto le altre spese accessorie grazie a un particolare accordo stipulato dalla loro regione con le compagnie che estraggono sul territorio regionale.