Bonus una tantum da €250 per i figli entro i 19 anni: nuovo regalo che fa sorridere le famiglie

A partire da ora ci sono otto mesi per richiedere il bonus da €250 per i figli che abbiano un’età tra i 14 e i 19 anni.

Si tratta di un aiuto sicuramente molto interessante e cumulabile con l’assegno unico. Questo nuovissimo bonus è un voucher del valore di 250 euro che viene erogato per ogni singolo figlio.

ANSA

Si tratta di un voucher da 250 euro che i ragazzi tra i 14 e 19 anni potranno spendere in palestra e centri sportivi. E’ emerso come questa tremenda situazione economica stia spingendo tante famiglie a rinunciare alla fondamentale attività sportiva per i figli.

Un aiuto alle famiglie con i figli

Quindi i ragazzi che avranno il voucher 250 euro potranno frequentare queste attività sportive a costo zero.

Pixabay

Sicuramente è un aiuto importantissimo per le famiglie dato che oggi la maggior parte delle famiglie non ha i soldi per mandare i propri figli a fare le attività sportive pomeridiane. Far fare sport ai ragazzi è veramente importantissimo. Tuttavia la situazione economica delle famiglie italiane è così disastrata e precaria che ormai la maggior parte delle famiglie ha rinunciato a questo tipo di spesa, le famiglie italiane infatti stanno chiedendo con rabbia il reddito di base universale ma il governo ancora non ha deciso assolutamente niente riguardo questo aiuto che è l’unico che può far stare realmente tranquille le famiglie.

Un voucher per lo sport: troppe famiglie non hanno i soldi per farlo fare ai figli

Tuttavia arriva questo voucher da 250 euro per i figli e può essere chiesto per un massimo di due figli per ogni famiglia. A poter richiedere questo voucher sono i cittadini della Sardegna e della Toscana. Per ora soltanto queste due regioni hanno messo in campo i voucher per l’attività fisica per i figli ma non è escluso che possano partire anche in altre regioni. In Sardegna c’è il bonus che parte da questo mese di settembre e dura 9 mesi. Per poterlo richiedere c’è bisogno di essere residenti in un comune sardo con meno di 30.000 abitanti e di avere un ISEE entro i 12.000 euro. Invece la Toscana porta il voucher a €400 per ogni figlio. In Toscana bisogna essere più rapidi perché le richieste si chiuderanno il 16. Tra l’altro in Toscana l’isee richiesto è di 40.000.