Nuovi limiti al denaro che puoi tenere in casa e stangata Cassazione sui conti cointestati: italiani tremano

Il fisco è a caccia del denaro degli italiani perché le casse dello Stato sono veramente disastrate.

Ecco perché arrivano delle pesantissime novità per quello che riguarda il denaro che si può tenere in casa e anche per quello che riguarda i conti cointestati.

ANSA

Innanzitutto bisogna precisare che oggi il fisco ha a disposizione i controlli con gli algoritmi e quindi sfuggire alle stangate dell’Agenzia delle Entrate è praticamente impossibile per tutti.

Conti cointestati

Vediamo che cosa succede sui conti cointestati.

Pixabay

Il fisco sta controllando con particolare attenzione i conti cointestati perché li ritiene uno strumento troppo facile per fare evasione fiscale e riciclaggio di denaro sporco. Infatti quando c’è un conto cointestato è veramente troppo facile spostare i soldi da un soggetto all’altro apparentemente senza muoverli perché rimangono sempre sullo stesso conto. Se uno dei cointestatari versa sempre e l’altro preleva sempre è evidente che c’è uno spostamento di denaro completamente occultato al fisco.

Stangata per le famiglie

In realtà però questo per tante famiglie è un problema perché spesso i coniugi hanno conti cointestati ed è molto frequente che magari il marito lavora e versa i soldi mentre la moglie li preleva semplicemente per far fronte alle spese di tutti i giorni. Ma una nuova stangata arriva anche dalla Cassazione che in una recente ordinanza ha stabilito che se non c’è pieno accordo tra i cointestatari e uno preleva la somma versata dall’altro ci possono essere anche pesanti conseguenze e si potrebbe anche configurare l’appropriazione indebita. Ma se i conti contestati sono continuamente monitorati dalle nuove tecnologie a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, non bisogna sottovalutare i nuovi limiti che ci sono al denaro che si può portare in tasca e anche a quello che si può tenere in casa.

Limiti ai contanti

Infatti se si ha troppo denaro in tasca o troppo denaro in casa, per il fisco questo è un segnale che si sta facendo evasione fiscale o riciclaggio della loro sporco. Gli italiani che a seguito dei nuovi controlli vengono trovati con troppo denaro addosso oppure con troppo denaro in casa rischiano pesantissimi accertamenti e anche salate sanzioni. Infatti il denaro che si tiene addosso oppure quello che si tiene conservato in casa deve apparire al fisco come proporzionale alla situazione economica del soggetto. Se apparirà esagerato e il soggetto non riuscirà a giustificare queste cifre troppo forti ecco che scatteranno i pesanti controlli. Si tratta di misure sempre più restrittive che il fisco mette in campo proprio per arrivare all’obiettivo fissato per il ministro Daniele Franco di un fortissimo abbattimento dell’evasione fiscale entro l’anno 2024.