Reddito di base e salario minimo: gioia per gli oltre 700€/mese e salari ricchi, cambia tutto e domanda online

Due misure sociali si segnalano come particolarmente importanti oggi in Italia: il salario minimo e il reddito di base universale.

Si tratta di due misure sociali fortissime ed importantissime che le famiglie italiane stanno chiedendo con grande forza.

ANSA

Ma sia sul fronte del salario minimo che sul fronte del reddito di base universale arrivano delle novità.

Due misure fondamentali per un minimo di giustizia sociale

Innanzitutto bisogna sottolineare come il reddito di base universale sia molto diverso dal reddito di cittadinanza.

Pixabay

Molti ancora oggi confondono il reddito di base universale con il reddito di cittadinanza, ma in realtà sono due misure completamente diverse. Infatti il reddito di cittadinanza che purtroppo il prossimo governo potrebbe cancellare è una misura erogata a chi sia in difficoltà economica e soltanto se si impegni attivamente nella ricerca di un lavoro. Invece il reddito di base è una misura erogata a tutti indistintamente. Quindi il reddito di base viene erogato a prescindere dalla situazione economica ma anche a prescindere dalla ricerca attiva di un lavoro.

Il reddito di base sarebbe la salvezza per milioni di italiani

Il reddito di base universale è considerata come la più grande rivoluzione sociale possibile e tanti in Italia lo stanno chiedendo. Prima di vedere le novità sul salario minimo che sarebbe un’altra misura di civiltà, vediamo come il reddito di base in Italia è possibile essere ottenuto soltanto attraverso l’iniziativa Ubi for all. Questa è una lotteria privata che eroga 800 euro al mese per 12 mesi soltanto ai vincitori. Ovviamente questo non cambia la vita di tutti gli italiani come farebbe il reddito di base. Ma è un modo per sensibilizzare gli italiani a chiedere sempre con più forza questa svolta sociale.

Salario minimo: quando dovrebbero muoversi le cose

Per quanto riguarda invece la tematica importantissima del salario minimo bisogna ricordare che è assolutamente vergognoso che l’Italia sia uno dei pochissimi paesi europei a non avere il salario minimo. Proprio questo consente agli imprenditori sfruttatori di pagare una miseria i lavoratori. Ma sia il Partito Democratico che altri partiti italiani stanno promettendo che una volta andati al potere il salario  minimo diventerà legge. Molti italiani sono fiduciosi mentre altri sono scettici, ma speriamo veramente sia la volta buona anche perché altrimenti la tensione sociale potrebbe salire tanto.