Bonus energia 30%: così abbassi la bolletta del 30%, come funziona, soldi e serenità in tasca alle famiglie

Le famiglie italiane sono veramente in difficoltà e sono ormai tante quelle che non riescono a pagare le bollette della luce e del gas.

Le motivazioni sono ormai notissime a tutti.

ANSA

La guerra in Ucraina e la terribile inflazione stanno mettendo in ginocchio le famiglie perché le bollette della luce del gas aumentano continuamente.

Nuovi bonus ed aiuti

Le famiglie italiane per far fronte a questa stangata sulle bollette hanno a disposizione vecchi e nuovi bonus ma anche vecchi e nuovi aiuti e sostegni.

Pixabay

Vediamo come le famiglie possono tagliare proprio del 30% la spesa su la bolletta della luce. La bolletta della luce è veramente terribile per le famiglie e addirittura si stima che presto ben 9 milioni di Italiani finiranno in povertà energetica. Tagliare la bolletta del 30% è veramente importante. Le famiglie contro la stangata delle bollette hanno a disposizione il bonus bolletta. Il bonus sociale sulle bollette può essere usufruito delle famiglie che abbiano un ISEE entro i 12.000€.

Il bonus bolletta e le nuove occasioni di risparmio

Ma anche le famiglie con un ISEE entro i 20.000€, ma con quattro figli a carico possono comunque sia beneficiare del bonus sulle bollette. Lo stesso possono fare le famiglie che beneficiano di reddito e di pensione di cittadinanza. Ma queste famiglie comunque sia anche nonostante i bonus hanno veramente difficoltà a pagare le bollette e adesso arrivano dei trucchi veramente importanti su come abbassare la terribile bolletta dell’energia. Le associazioni a tutela dei consumatori stanno fornendo tanti consigli utili e preziosi su come tagliare del 30% la bolletta. Ma il vero nemico contro cui combattere è proprio quello dell’asciugacapelli. Con ritorno dell’inverno, l’asciugacapelli si usa tanto ma purtroppo è proprio l’asciugacapelli che consuma veramente tantissime energie. Eppure tagliare del 30% il consumo dell’asciugacapelli è possibile. Innanzitutto bisogna ridurre il tempo di utilizzo dell’asciugacapelli.

Attenzione a questo consumo!

Infatti la maggior parte degli italiani ama trattenersi molto tempo del dovuto, ma quest’oggi non è più possibile e quindi è fondamentale ridurre i tempi. Ma anche la temperatura del dispositivo va ridotta. Infatti l’asciugacapelli troppo caldo non solo consuma tanta energia ma rischia anche di rovinare i capelli. Il terzo fattore da ridurre è quello della potenza. I dispositivi attualmente usati delle famiglie italiane vanno da 600 w a 2.400 watt. Quindi il phon può arrivare ad impegnare quasi tutta la potenza erogata alla famiglia. Consideriamo che gli attuali contratti sono da 3.000 watt di solito. Quindi è assolutamente necessario ridurre potenza e tempi ma anche utile può essere usare la piastra che consuma meno energia.