Limiti ai contanti in tasca e in casa: soglie trappola anche per pensionati e dipendenti statali, CIFRE

Il fisco è veramente durissimo per quello che riguarda i nuovi controlli e sono persino i pensionati e i dipendenti statali a finire nell’occhio del ciclone.

Vediamo che cosa sta succedendo. Tenere troppi soldi in tasca oppure in casa può diventare estremamente pericoloso in caso di controlli.

ANSA/GDF

Infatti se si dovesse essere trovati con troppi soldi in tasca o troppi soldi in casa si sarebbe costretti a motivare una quantità di denaro così forte e se le motivazioni non sono assolutamente chiare e limpide si possono rischiare accertamenti anche sanzioni.

Nuove stangate forti

Prima di vedere quali sono le nuove soglie per i soldi in casa o in tasca bisogna però tenere presente che il fisco ha cambiato tante cose riguardo gli accertamenti.

Pixabay

Innanzitutto nel mirino del fisco adesso ci sono anche i pensionati e i dipendenti statali. Infatti i pensionati e i dipendenti statali prima erano stati sempre esclusi dai controlli del fisco proprio perché i loro introiti derivano direttamente dallo stato e per loro vale era molto difficile. Ma adesso i nuovi controlli della super anagrafe dei conti correnti monitorano proprio i conti dei pensionati dei dipendenti statali. Infatti adesso i nuovi controlli sono completamente automatizzati ed affidati agli algoritmi e quindi controllare diventa estremamente semplice. Come sappiamo sono molto importanti anche le soglie del danaro contante che si può usare per i pagamenti.

Algoritmi e cifre da evitare

Infatti i pagamenti in danaro contante possono arrivare massimo €2000 quest’anno ma dall’anno prossimo il massimo sarà di €1.000. Quindi bisogna fare attenzione ai pagamenti che si fanno in contanti. In generale poi i conti vengono monitorati con grande attenzione dall’intelligenza artificiale VERA ma ma è proprio avere troppo denaro in casa oppure in tasca adesso ad essere un autentico pericolo. Vediamo di capire come funziona. Secondo l’attuale normativa non esiste una soglia chiara al di sopra della quale si viene attenzione attenzionati dal fisco.

Situazione economica analizzata nel dettaglio

La quantità di danaro trovata in casa o in tasca sarà rapportata alla situazione economica globale del contribuente. Quindi un contribuente che abbia una situazione economica globale particolarmente florida non susciterà grandi sospetti se ha forti cifre con sé. Invece chi dovesse essere maggiori difficoltà ecco che sarà subito monitorato se dovesse avere in casa o in tasca cifre che appaiano non in linea con le sue disponibilità economiche.