Pensioni: 1300€ per tutti dall’INPS , pazzi di gioia, domanda scade “finalmente serenità”

L’INPS è al fianco delle famiglie in questa durissima fase della nostra economia.

Arriva quindi il bonus INPS che può davvero aiutare le famiglie.

ANSA

Ben 1300 euro in un un momento come questo sono davvero preziosi e quindi vediamo come funziona questo nuovo aiuto e come chiederlo.

Novità per aiuto ricco

Sono tante le pensioni erogate dall’INPS ma sono anche gli aiuti di vario genere.

Pixabay

Ed in questo periodo di pensioni ed aiuti ricchi c’è proprio bisogno. Infatti la situazione economica delle famiglie è davvero in bilico. Gli italiani annegano nel precariato, nel lavoro povero e nelle bollette alle stelle. E i pensionati non fanno eccezione. E’ chiaro che in una situazione del genere la gente urli la sua voglia di aiuti più forti. Vediamo allora questo forte bonus che arriva fino a 1300 euro.

Un aiuto per le famiglie con figli

Infatti se le pensioni italiane sono troppo basse è vero anche che le famiglie con figli se la passano male perchè le bocche da sfamare sono tante. Ecco allora di questo bonus che va a premiare proprio quelle famiglie che hanno figli studenti e specialmente i figli più meritevoli. Questo bonus si chiama Supermedia e va ad erogare un vero è proprio premio in denaro agli studenti più meritevoli. Ma attenzione perchè in realtà gli assegni del bonus supermedia sono variegati e questa differenziazione dipende proprio dalla classe frequentata dal ragazzo. Infatti l’assegno sarà di 800 euro per i ragazzi della scuole secondarie superiori. Decisamente una bella cifra che però vale per tutti gli annid elle superiori ad eccezione dell’ultimo.

Aiuti ricchi e variegati in base alla situazione: ecco le cifre esatte

Si, perchè proprio per il quinto anno delle superiori ma soprattutto per chi ha conseguito i tanto desiderato titolo di studio si arriva al premio più alto di 1300 euro. A poter beneficiare di questo premio per il loro impegno sono i figli o gli orfani equiparati dei dipendenti di Poste Italiane e agli iscritti alla gestione assistenza magistrale. Si tratta di aiuti che sostengono le famiglie ma che premiano anche l’impegno dei ragazzi nel fare bene e nel cercare il massimo del profitto a scuola. In un mondo che schiavizza e sottopaga il lavoratore, un premio per chi studia può essere un incentivo prezioso a non lasciarsi abbattere.