Bonus tassa rifiuti (il più richiesto): ora diventa esonero totale, gioia, GUIDA domanda 1 mese

Arriva il bonus sulla tassa sui rifiuti e le famiglie sono particolarmente contente perchè si tratta di un vero esonero totale.

Vediamo come funziona questo aiuto e perchè è stato messo in campo.

Draghi/ANSA

Per le famiglie italiane andare avanti sta diventando sempre più difficile. Le terribili bollette di settembre ed ottobre mettono a rischi la tenuta di famiglie ed imprese.

Un bonus di cui le famiglie hanno bisogno

In effetti gli incrementi folli di luce e gas ma anche del cibo al supermercato rendono difficile per le famiglie affrontare le spese di tutti i giorni.

Pixabay

Addirittura una famiglie su 12 in Italia è in povertà assoluta e questi dati si riferiscono comunque a prima del dramma delle bollette. La tassa sui rifiuti è una terribile stangata perchè tutte le famiglie devono pagarla ma in questo periodo molte non ce la faranno. Ma il bonus può essere un aiuto determinante. Anche perchè la tassa sui rifiuti si paga in base alle dimensioni dell’appartamento ma anche al numero dei componenti del nucleo familiare, ma vediamo come chiederlo.

Come richiedere il bonus

La tassa sui rifiuti è una delle più odiate e contestate. Infatti non soltanto è molto costosa ma c’è anche da dire che la raccolta dei rifiuti in tante città e paesi italiani è anche molto scadente. Proprio per questo il bonus TARI appare ancora più utile. Infatti far risparmiare su una tassa che risulta odiosa e spesso anche mal spesa sicuramente farà piacere alle famiglie. Vediamo chi potrà beneficiare del bonus pensato proprio sulla tassa dei rifiuti. Il bonus TARI in realtà sono due. Infatti c’è il bonus TARI famiglie e il bonus TARI giovani. Il bonus TARI per le famiglie si rivolge proprio alle famiglie con un ISEE entro i 25.000€.

Esonero totale

Invece il bonus da giovani si rivolge a quelle famiglie che abbiano i giovani entro i 36 anni. Quindi questo doppio bonus consentirà a due tipologie di famiglie di avere un bello sconto. Ma se questo bonus eroga uno sconto del 40% ed è disponibile soltanto nella città di Pisa. Invece c’è un bonus TARI che si può richiedere entro un mese e che consente un esonero totale. Infatti il comune di Amalfi per le famiglie che abbiano un isee entro i 15.000 euro e che abbiano almeno quattro componenti consente un vero e proprio esonero dall’odiata tassa, ma c’è appena un mese di tempo per poterlo richiedere.