Vince il centrodestra: pioggia di bonus e aumenti Assegno Unico e pensioni minime, cambia tutto

Il centro-destra è ormai il vincitore di queste elezioni politiche come era stato ampiamente previsto.

La coalizione di centro-destra ha in mente progetti forti per cambiare l’Italia e gli italiani sono proprio in attesa di vedere all’opera queste forti iniziative a sostegno di un paese in forte difficoltà.

ANSA

La coalizione di centro-destra è ormai uscita vincitrice delle urne. Quindi il prossimo governo della Repubblica Italiana sarà sicuramente un governo Meloni.

Tanti bonus ed aiuti sociali importanti

I cambiamenti che il governo meloni imporrà al nostro paese saranno sicuramente forti e molti sono veramente attesi.

ANSA

Innanzitutto partiamo dalle pensioni minime. Le pensioni minime secondo quanto ovviamente promesso da Silvio Berlusconi dovrebbero essere aumentate a mille euro. Attualmente le pensioni minime valgono pochissimo in Italia e di conseguenza aumentarle a mille euro vorrebbe dire davvero dare tanti soldi in tasca proprio i pensionati più poveri. Ma oltre alle pensioni minime portate a €1.000 ci sarà anche una flat tax per le partite IVA fino a €100000. Per quanto riguarda il lavoro si torna sul cavallo di battaglia del taglio del cuneo fiscale.

Aiuti sulle tasse e per le partite IVA

Ma anche l’IVA dovrebbe scendere per i beni di prima necessità. La diminuzione dell’IVA sui beni di prima necessità è salutata dagli esperti come veramente veramente fondamentale perché sono proprio le famiglie più povere che stanno avendo difficoltà ad acquistare proprio i beni più fondamentali. I bonus edilizi saranno a quanto pare riconfermati perché il centro-destra non ha mai avuto nessun tipo di polemica e nessun tipo di problema per quanto riguarda i bonus casa. Ma l’assegno unico sarà un altro cavallo di battaglia del nuovo governo di centrodestra.

Forte aumento assegno unico

Infatti l’assegno unico è proprio quell’assegno fondamentale che tutte le famiglie con i figli a carico percepiscono. L‘assegno unico è stato creato dal governo Draghi ed eroga una cifra in proporzione il numero dei figli e anche all’isee. Giorgia Meloni non è stata mai assolutamente contraria all’assegno unico anzi più volte ha detto che non appena andrà al potere lo potenzierà. Alcuni esperti parlano di un potenziamento addirittura del 50% e quindi per i genitori potrà essere sicuramente un aiuto concreto in questo duro momento di rincari. Una grande parte del programma e poi dedicata all’immigrazione e alla sicurezza con norme più stringenti per quanto concerne i flussi migratori che si annunciano in forte aumento.