Conto cointestato: stangata Fisco e Cassazione, tutti lo chiudono, chi può farlo tra moglie e marito?

Ora tutti vogliono chiudere i conti cointestati dopo la doppia stangata della Cassazione e del fisco ma è importante capire tra moglie e marito chi può farlo effettivamente.

In teoria i conti cointestati sono una cosa molto utile per le famiglie italiane e infatti tante famiglie italiane ne hanno uno.

ANSA

Avere i conti cointestati è un vantaggio per la famiglia perché non soltanto si paga soltanto una volta la spesa del conto ma poi soprattutto si ha un controllo costante delle entrate e delle uscite.

La doppia stangata sui conti cointestati

Proprio per questo nelle famiglie italiane i conti cointestati sono sempre stati molto utilizzati.

Pixabay

Tra moglie e marito è comodo pagare una volta sola le ingenti spese del conto corrente anche perché sono in aumento. Tuttavia arrivano sul conto corrente delle stangate sia del fisco che della Cassazione e quindi tanti lo vogliono chiudere ma non sanno chi può farlo tra moglie e marito. Vediamo di capire che sta succedendo. La Cassazione ha stabilito in una recente ordinanza che una somma versata sul conto corrente contestato da un cointestatario che poi venga prelevata dall’altro cointestatario senza l’autorizzazione del primo può dar vita a problemi giuridici anche molto forti.

Fisco e Cassazione cambiano tutto

Infatti in un caso di questo genere la corte di Cassazione ha parlato addirittura di appropriazione indebita. Dunque i problemi se non c’è accordo possono essere anche molto forti. Ma il conto cointestato è nel mirino del fisco e proprio per questo l’Agenzia delle entrate sta monitorando con grande attenzione i conti cointestati proprio perché se è vero che tra moglie e marito avere un conto cointestato è semplicemente l’occasione di avere un po’ di risparmio, per soggetti in malafede il conto cointestato può essere un modo per spostare somme di denaro dall’uno all’altro e quindi per mettere in campo una forte evasione fiscale. Infatti evasori fiscali e riciclatori di denaro sporco utilizzano proprio lo strumento del conto corrente cointestato permettere in campo i loro traffici.

Chi può chiuderlo tra moglie e marito

Ma proprio per questo il fisco adesso monitora con grande attenzione il conto corrente cointestato grazie alla super anagrafe dei conti correnti e all’intelligenza artificiale Vera. Qualsiasi movimento che apparirà anomalo farà partire immediatamente gli accertamenti. Quindi oggi tanti Italiani vogliono chiudere il conto cointestato ma non sanno chi può farlo tra moglie e marito. Se il conto cointestato è a firme disgiunte chiunque può fare quello che vuole. Ma se il conto cointestato e a firme congiunte per chiuderlo c’è bisogno dell’accordo di entrambi i contestatari.