Tantissimi non sanno di avere il bollo scaduto (31 agosto): perché succede e come pagare in ritardo

Il bollo auto è sempre una stangata per gli italiani ma purtroppo veramente tantissimi italiani lo pagano in ritardo e può essere un problema.

Vediamo che cosa succede e come ovviare a questa situazione. Il bollo dell’automobile è una vera e propria tassa sul possesso dell’automobile.

ANSA

Dunque chiunque chiunque abbia un’automobile in Italia deve pagare il bollo. Il bollo auto era stato reso decisamente più elastico durante l’epoca covid.

Perché tanti sono in ritardo

Tuttavia adesso il bollo va pagato secondo delle scadenze molto precise e tantissimi italiani purtroppo non le rispettano.

Pixabay

Il fatto è che la scadenza del bollo auto è molto particolare. Mentre altre tasse hanno una scadenza chiara e precisa la scadenza del bollo auto non è uguale per tutti. Infatti il bollo scade l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione dell’automobile. Ma tanti Italiani non ricordano questa data e così finiscono per pagare il bollo in ritardo. Pagare il bollo in ritardo è sempre possibile ma ovviamente più tempo passa per il pagamento del bollo e più la cifra salirà.

Tempi e sanzioni

Se si arriva a tre anni di ritardo (ma ovviamente questo è un caso limite) ci sarà addirittura il ritiro delle targhe e della carta di circolazione e l’automobile non potrà più circolare. Come abbiamo detto il bollo diventa progressivamente più caro quanto più in ritardo aumenta ma c’è un trucco per non dimenticarsene e per avere persino un bel 20% di sconto. Infatti pagando il bollo con domiciliazione sul conto corrente bancario oppure postale si avrà diritto al 20% di sconto sul bollo dell’automobile. Questa è una agevolazione proprio per spingere gli italiani a pagare con domiciliazione e quindi a non scordarsi della data di scadenza di questa tassa. Per esempio se l’auto è immatricolata a luglio, la scadenza è il 31 agosto.

Risparmio e sanzioni

Quindi questo è sicuramente il modo ideale per non dimenticare questa strana data di scadenza che purtroppo non è uguale per tutti. Alcuni automobilisti sono addirittura esentati dal bollo dell’auto ma si tratta di categorie molto particolari. Infatti non sono tenuti al pagamento del bollo dell’auto gli automobilisti che hanno le auto elettriche ma anche le auto d’epoca oppure anche le auto adibite al trasporto delle persone diversamente abili. Ma fuori da queste particolarissime categorie il bollo dell’auto va comunque pagato ed è sempre meglio pagarlo entro i termini per evitare di pagarlo in modo maggiorato. Ad ogni modo se il ritardo è solo di poche settimane o al limite anche di pochi mesi la maggiorazione è comunque sia piuttosto contenuta.