Bonus Badanti 2022: rimborso colossale del 60%, tantissima gioia, fai domanda subito

Uno dei bonus più desiderati e più richiesti dagli italiani è proprio il bonus badanti.

Infatti sono tantissime le famiglie italiane che hanno bisogno della badante e che hanno una grandissima difficoltà ad affrontare questa spesa.

ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

Il bonus badanti è un aiuto veramente importante e fondamentale anche perché adesso eroga un risparmio del 60% sulle spese della badante.

Un rimborso forte su una spesa necessaria

Per le famiglie italiane attualmente andare avanti sta diventando difficilissimo.

Pixabay

Infatti con la dura stangata delle bollette e con l’aumento del costo della vita sono tantissime le famiglie che non riescono più a stare dentro i costi. Quindi il bonus badanti è uno degli aiuti più richiesti ma anche più etici. La domanda per il bonus badanti parte proprio dal 4 ottobre. Quindi è già possibile richiedere questo aiuto che permette di avere un rimborso pari addirittura al 60%. Pagare l’assistente familiare non è facile in generale e soprattutto in questo periodo pagare chi assiste la persona non è assolutamente cosa da poco. Un contributo che permette di avere un rimborso per le spese messe in campo per le badanti è un aiuto particolarmente etico.

Si può già chiedere: ISEE

Come abbiamo visto il bonus badanti può già essere richiesto perché le domande partono dal 4 ottobre. Ma per poter richiedere il bonus badanti è molto importante l’ISEE. Per poter richiedere il contributo si dovrà avere una badante regolarmente assunta. Il bonus badanti lo può richiedere sia chi beneficia dell’assistenza della badante ma anche un familiare. Quindi la richiesta non va presentata necessariamente da chi usufruisce dei servizi della badante ma comunque chi la inoltra deve essere un familiare. Per poter richiedere il bonus badanti l’ISEE deve essere entro i 35.000€. Ovviamente l’ISEE da presentare è quello della persona assistita.

Come presentare la domanda per il rimborso sulla badante

Quindi anche se la richiesta è sottoposta da un parente l’ISEE da allegare sarà comunque quello dell’assistito. Sono le regioni come al solito a mettere in campo questi aiuti particolarmente etici e in questo caso in particolare è la regione Lombardia a erogare questo bonus. In particolare se si ha un ISEE entro i 25.000€ c’è un rimborso del 60% fino ad un massimo di 2.400€. Se invece l’ISEE è entro i 35 mila euro il rimborso massimo sarà di €2000. La domanda va presentata in modalità telematica autenticandosi con le consuete credenziali digitali come SPID e Carta d’Identità Elettronica. La domanda andrà sottoposta al portale della regione Lombardia.