Sanatoria auto: vecchi bolli e multe addio per sempre, come aderire subito, regalo mai visto

Sono tantissimi gli italiani che hanno cartelle in sospeso proprio per questioni che riguardano le auto.

Vecchi bolli non pagati o vecchie multe non pagate sono un qualcosa che assilla tantissimi italiani.

ANSA

Quando un bollo non viene pagato o quando una multa non viene pagata queste si trasformano in una cartella esattoriale e poi tutto diventa più difficile.

La sanatoria delle cartelle auto (e non solo)

Ma sono tante le tasse a causa delle quali gli italiani hanno pesanti cartelle esattoriali da dover pagare.

Pixabay

Ma proprio per tutti questi italiani arriva quella che è stata battezzata come la sanatoria auto. La sanatoria auto prevede proprio la rottamazione di tutte le cartelle fino a €2000 o fino a €3000. Quindi sostanzialmente proprio quelle piccole cartelle esattoriali che derivano dall’imposta dei rifiuti non pagata oppure dai bolli o dalle multe non pagate ricadrebbero sotto questa sanatoria e gli italiani potrebbero dire addio. Vediamo come funziona questa sanatoria auto. Il centrodestra già prima delle elezioni aveva parlato di un fisco più equo e di una pace fiscale con saldo e stralcio.

Proprio le piccole cartelle esattoriali vengono rottamate

Dunque secondo le indiscrezioni il nuovo governo continuerebbe l’opera di rottamazione già intrapresa dal governo Conte e da quello Draghi. Sostanzialmente questa sanatoria auto funzionerà così. Quando si parla di cartelle entro i €2000 ci sarebbe una rottamazione automatica. Ma anche per le cartelle più pesanti e quindi quelle fino a €4000 ma secondo alcuni anche fino a €5.000 invece ci potrebbe essere una rottamazione parziale pagando soltanto il 20%. Quindi anche se le cifre non sono state ancora del tutto chiarite, sicuramente le cartelle che derivano dal mondo delle tasse automobilistiche saranno proprio quelle a ricadere sotto il nuovo condono di Giorgia Meloni.

Sanatoria bolli e multe e risparmio bollo

Quindi questa sanatoria per il mondo delle auto potrà essere veramente una salvezza per i tanti Italiani che hanno le multe non pagate o che hanno i bolli non pagati e che oggi si ritrovano con le cartelle esattoriali da dover saldare. Ma proprio per il mondo delle auto si parla di nuovi aiuti. Infatti il bonus da €7500 per l’acquisto dell’auto elettrica oggi non appare molto interessante agli italiani che più che altro vogliono risparmiare. Proprio per questo già oggi c’è la possibilità di risparmiare il 20% sul bollo auto pagandolo con domiciliazione sul conto corrente bancario oppure postale, ma l’ipotesi che alcuni stanno formulando è di un bonus sul bollo che possa consentire un maggiore risparmio ma questa per ora è soltanto una voce di corridoio.