Che fine ha fatto l’auto a idrogeno? Piccola storia di una rivoluzione culturale

Per un po’ di tempo la tecnologia dell’auto a idrogeno sembrava una tecnologia moderna ed ecologica ma ormai è stata assolutamente soppiantata dall’auto elettrica.

Alcuni costruttori anni fa avevano puntato fortemente sulla tecnologia dell’idrogeno ritenendola una tecnologia decisamente più praticabile rispetto a quella dell’auto elettrica.

Pixabay

Già da tempo si pensava ad un futuro che andasse verso l’auto elettrica, ma tanti produttori di automobili ritenevano che la transizione verso l’auto elettrica avrebbe richiesto tempi così lunghi e costi così spropositati che di fatto non aveva senso investire nell’auto elettrica.

L’auto elettrica sembrava troppo lontana

Quindi già decenni fa era assolutamente chiaro (anche se non tutti erano d’accordo) che l’auto elettrica sarebbe stata il futuro, ma appariva un futuro così remoto e così costoso che non sembrava insensato andare in quella direzione dal punto di vista economico. Tanti produttori di automobili ritenevano assurdo immaginare un mondo nel quale le pompe di benzina sarebbero state sostituite con centraline per erogare l’energia elettrica. Sembrava una cosa un po’ fantascientifica e quindi tante aziende hanno pensato che l’idrogeno sebbene fosse una tecnologia meno ecologica e meno avveniristica fosse più praticabile dal punto di vista industriale. Ma è stata proprio Tesla a cambiare le carte in tavola.

Tesla ha cambiato tante cose

Tesla infatti con convinzione ha cominciato a produrre le auto elettriche e le ha rese un vero e proprio oggetto di culto.

Pixabay

Il successo travolgente di Tesla ha costretto anche gli altri produttori di automobili a seguire questa strada e così di fatto l’auto elettrica non è sembrata più un qualcosa di fantascientifico ma è diventato qualche cosa di estremamente concreto. Bisogna dare atto a Tesla di aver completamente cambiato le carte in tavola per quello che riguarda l’auto elettrica. Non solo è stata davvero pioniera nell’auto elettrica ma ha costretto gli altri produttori a cambiare mentalità tanto è vero che oggi l’auto a idrogeno praticamente è una strada che nessuno più sta seguendo.

Il paradosso di questa trasformazione

Il paradosso di tutta questa situazione è che se fino a qualche anno fa l’auto elettrica sembrava un’utopia mentre l’auto a idrogeno sembrava qualcosa di molto concreto, oggi è vero il contrario. L’auto elettrica sembra qualcosa di concreto e inevitabile mentre l’auto a idrogeno sembra una sorta di vicolo cieco dell’evoluzione motoristica e automobilistica.