Bonus per rinunciare alla pensione: gioia e paura per i lavoratori, rischi di non andare in pensione mai

La tematica delle pensioni è veramente caldissima perché sta per arrivare alla riforma del governo Meloni.

Ma è proprio il governo Meloni a mettere in campo un bonus decisamente particolare.

il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi (s) e il presidente del Consiglio Giorgia Meloni durante conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri, Roma, 4 Novembre 2022. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Con questo bonus sostanzialmente anche se si hanno tutti i requisiti per la pensione si potrebbe scegliere di non andare comunque sia in pensione e si avrebbe una busta paga maggiorata.

Bonus ma non vai in pensione

Vediamo come funziona questa stranissima e particolarissima novità.

Pixabay

Teoricamente dall’anno prossimo se non intervenisse la riforma del governo Meloni, andare in pensione sarebbe difficilissimo infatti tornerebbe la Fornero. Infatti proprio con la fine di questo 2022 finiscono Opzione donna, ape sociale e quota 102. Ma proprio il governo di Giorgia Meloni ha assicurato che ci sarà una notevole riforma delle pensioni e proprio per questo dall’anno prossimo andare in pensione sarà più facile. Ma proprio per l’anno prossimo quindi si parla di uscite facilitate a 63 e a 64 anni e anche di una opzione donna estesa anche agli uomini che si chiamerebbe opzione tutti. Quindi proprio il mondo delle pensioni è attualmente in fibrillazione perché si attendono e clamorose novità per quello che riguarda l’anno prossimo.

La strana proposta della busta paga maggiorata

Tutti attendono che arrivi finalmente questa riforma delle pensioni per poter andare in pensione in modo più facile ed è stato proprio il presidente dell’INPS Pasquale Tridico nei mesi scorsi ad anticipare delle possibilità decisamente più vantaggiose per i prossimi pensionati. Ma arriva una proposta che sta davvero scioccando tutti. Infatti il governo starebbe pensato ad un cosiddetto bonus pensionamento. Il bonus pensionamento funziona così. Tutti quei lavoratori che hanno i requisiti per andare in pensione ma che scelgono volontariamente di non andarci e continuare a lavorare percepiranno non solo la busta paga ma anche il bonus che sarà erogato mensilmente. Quindi sostanzialmente si avrà una busta paga maggiorata proprio perché si sceglie di non andare in pensione. Questa proposta sta facendo molto discutere ma è relativa ad un ambito molto particolare.

Come funziona

Infatti questa possibilità di avere il bonus perché non si va in pensione riguarda proprio il settore pubblico e in particolare il settore della sanità. Infatti proprio il settore della sanità attualmente è a corto di organico e quindi l’idea del governo sarebbe proprio quella di un vero e proprio bonus fisso in busta paga che garantirebbe addirittura una maggiorazione pari ad un terzo dello stipendio. A beneficiare di questo bonus particolarissimo sono i medici. Questa novità costerebbe tanto all’Inps e quindi non è assolutamente certo che effettivamente partirà, tuttavia potrebbe dare una mano alla forte carenza di organico che si sta registrando in tanti ospedali italiani.