Cilindrata dell’auto e spesa media al supermercato: ora la Finanza ti stanga se esageri, controlli

Come sappiamo l’Agenzia delle entrate sta portando avanti una durissima campagna di repressione nei confronti dell’evasione fiscale ma anche nei confronti del riciclaggio di denaro sporco.

Infatti l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro sporco in Italia sono a valori veramente straordinari e proprio per questo l’Agenzia delle entrate si sta dotando di mezzi senza precedenti. Infatti i nuovi algoritmi dell’Agenzia delle Entrate riescono ad incrociare tra loro tantissimi dati relativi al cittadino e proprio così si accorgono quando un contribuente evade il fisco oppure ricicla danaro sporco.

Controlli Finanza

La cosiddetta superanagrafe dei conti correnti e l’intelligenza artificiale VERA esaminano con grande attenzione tutto quello che gli italiani fanno sul conto corrente. Ma attenzione però perché la vera arma segreta del fisco è proprio quella di incrociare dati diversi tra loro. Infatti tanti evasori fiscali sono molto bravi a tenere dei conti correnti apparentemente in ordine e così teoricamente non dovrebbero rischiare nulla.

Incrocio dei dati grazie alle reti neurali digitali

Invece è proprio incrociando i dati relativi alle automobili che si possiedono e anche alla spesa media che si fa con la carta di credito e con il bancomat che il fisco riesce a capire quando c’è qualcosa che non va. Il problema però è per i tanti cittadini onesti che magari hanno un auto un po’ più costosa semplicemente perché hanno fatto sacrifici su altre cose. O magari su altri cittadini che fanno una spesa al supermercato un po’ più abbondante semplicemente perché poi fanno economia su altre voci di spesa della famiglia.

Quindi in sostanza bisogna stare estremamente attenti alla cilindrata dell’auto che si possiede e anche alla spesa che si fa al supermercato. Infatti sono proprio questi valori che possono far credere al fisco che una persona dalla vita molto normale in realtà sia occultando guadagni magari in nero.

Cilindrata auto e spese varie

Può sembrare strano ma sono proprio questi dettagli della vita di tutti i giorni che oggi sono esaminati con particolare attenzione che possono far rischiare accertamenti anche pesanti. Oggi con gli algoritmi, incrociare dati provenienti da fonti anche molto diverse è semplicissimo. Dunque proprio chi ostenta una vita particolarmente agiata finisce per essere a rischio.

Controlli fiscali auto supermercato (Pixabay)

Molto sottolineano come il fisco ormai analizzi persino i social network per arrivare a capire concretamente che tipo di vita conduca il cittadino. Le nuove metodiche adattive dell’intelligenza artificiale permetto a questi software che funzionano come vere e proprie reti neurali digitali di apprendere ed evolversi.