Clamoroso dall’INPS: pensione a 58 anni per chi completa 35 anni di contributi entro il 31 dicembre

Si parla tanto delle nuove pensioni preparate da Giorgia Meloni ma in realtà c’è la possibilità per tutti di andare in pensione addirittura 58 anni purché si abbiano 35 anni di contributi entro il 31 dicembre di quest’anno.

La questione delle pensioni è veramente caldissima perché gli italiani attendono con ansia le nuove pensioni alle quali sta lavorando Giorgia Meloni con il suo esecutivo. Ma come vedremo c’è un modo facile per uscire dal lavoro già a 58 anni e in questo articolo ve lo spiegheremo per bene proprio in modo tale che possiate subito approfittarne e lasciare l’odiato lavoro per godervi un po’ di sano riposo.

Pensione più facile (I Love Trading)

L’anno prossimo sulle pensioni dovrebbe cambiare tutto. Infatti dovrebbe arrivare una quota 41 flessibile che potrebbe essere a quanto si dice il nuovo baricentro delle pensioni italiane. Tra l’altro si parla anche di un possibile ritorno di quota 100 oppure di quota 102 ma per quanto riguarda le pensioni dell’anno prossimo c’è ancora poca chiarezza.

Un modo facile e conveniente per andare in pensione: una via da utilizzare

Purtroppo c’è chiarezza sul fatto che le pensioni minime non saranno portate a mille euro come era stato promesso in campagna elettorale, ma drammaticamente i pensionati che percepiscono la pensione minima hanno veramente difficoltà ad andare avanti. Ma una cosa che sembra ormai acclarata è la quota 41 a partire dai 62 anni.

Nel 2023 a quanto si dice si può andare in pensione ancora con opzione donna. Quindi opzione donna potrebbe essere proprio prorogata nel 2023 ma ci sarebbero requisiti diversi. Infatti con la nuova opzione donna del 2023 ci sarebbe una bella novità che coinvolgerebbe anche le nate oltre il 1964.

Anche per le lavoratrici nate oltre il 1964

Infatti potrebbero proprio andare in pensione tutte quelle lavoratrici che entro il 31 dicembre 2022 completano i 58 anni di età che poi diventano 59 anni di età per le lavoratrici autonome che completano anche i 35 anni di contributi. Ma la cosa bella è che potrebbero andare in pensione anche quelle che sono escluse dall’opzione donna attuale. In sostanza quelle lavoratrici che entro il 31 dicembre 2021 anno completato i 58 anni di età ma non i 35 di contributi potrebbero rientrare proprio con la opzione donna dell’anno prossimo.

Uscita comoda per le pensioni /Pixabay

Ma il tema delle pensioni ovviamente è delicatissimo perchè si teme che l’istituto di previdenza italiano non abbia fondi e che per questo la normativa sulle pensioni possa diventare sempre più dura anno dopo anno. Infatti molti polemizzano con i vari governi che si rifiutano di fare una riforma strutturale e creano una normativa sempre più contorta e caotica. Infatti non dimentichiamo che continui cambiamenti normativi vogliono dire maggiori complessità e maggiori errori sia da parte dell’istituto che da parte dei pensionandi.