Ricarica Postepay, se la fai al tabaccaio non superare limite o c’è multa “che stangata”, come funziona ora

La carta Postepay è sicuramente una carta popolarissima ma adesso bisogna stare attenti a quando si fa la ricarica.

La carta Postepay ha tantissimi clienti in Italia e molti di loro già sapranno che si può ricaricarla anche in una comune tabaccheria. Ma adesso però c’è anche il limite sugli importi che si possono caricare in tabaccheria ed è il caso di fare chiarezza. La carta prepagata di poste italiane è uno strumento veramente diffuso.

ricarica Postepay
ricarica Postepay (Fonte: ilovetrading.it)

Non si contano gli italiani che ce l’hanno e si può ben dire che la carta Postepay sia uno dei grandi successi di poste italiane. Tra l’altro la carta ricaricabile delle poste può essere utilizzata in tutti i negozi fisici che aderiscano al circuito Visa.

Attenzione ai limiti sulla ricarica della carta prepagata

Infatti benché erogata da poste italiane questa carta ricaricabile aderisce proprio al circuito Visa e questo le garantisce la possibilità di essere usata praticamente ovunque. Ma ovviamente la carta Postepay viene utilizzata non solo per i pagamenti in negozio ma anche per i pagamenti on-line, ma viene utilizzata anche per fare i prelievi all’ufficio postale e al postamat.

Tra l’altro per gli anziani che fanno i prelievi non con la carta Postepay ma con la carta libretto Smart c’è anche una particolarissima assicurazione nel caso in cui si venga derubati. Ma vediamo la questione della ricarica della Postepay al tabaccaio. Di tanto in tanto ovviamente c’è la necessità di ricaricare la carta Postepay. Il modo più semplice di ricaricarla è proprio andando al tabaccaio.

I limiti al tabaccaio: limiti assoluti

Ma andando al tabaccaio l’importo massimo della ricarica non può superare i 997,99€. Questo importo è proprio stabilito dalle poste e quindi non si può superare in alcun modo. Se anche chiedete al tabaccaio di fare una ricarica più ampia sarà costretto a dire di no. Ma non bisogna nemmeno dimenticare che la carta Postepay ha una data di scadenza.

 

Limite ricarica postepay tabaccaio
Limite ricarica postepay tabaccaio (I Love Trading)

Quando la carta viene rinnovata però il credito residuo passa direttamente sulla carta nuova e quindi anche se si fa una ricarica un po’ più forte non bisogna avere paura che quei soldi finiscano sprecati. Ma su queste popolarissime carte prepagate bisogna anche prestare una particolare attenzione.

Le nuove truffe da evitare assolutamente

Infatti in questo periodo tanti messaggi truffaldini stanno arrivando ai titolari di carta PostePay. Si tratta di messaggi fatti molto bene che sembrano proprio provenire dal sito delle poste italiane. Questi messaggi invitano sempre a cliccare sul link contenuto all’interno del testo. Sia i loghi utilizzati che anche le formule nel testo del messaggio spingono proprio gli utenti a credere che si tratti di un messaggio da parte di poste italiane, ma guai a cliccare sul link o a credere a quello che c’è scritto nell’email.

Proprio per questo anche i titolari della carta Postepay devono particolarmente fare attenzione a questi nuovi ed insidiosi tentativi di truffe online che purtroppo la polizia postale sta evidenziando con grande cura. I truffatori diventano sempre più abili ed anche gli utenti devono crescere nella consapevolezza dei rischi.

Purtroppo però le carte prepagate in generale sono anche utilizzate dalla malavita. Infatti trasferire danaro da una persona all’altra è facile usando nel modo opportuno queste carte e quindi anche la criminalità se ne serve per elargire danaro in modo non tracciabile. Purtroppo anche gli strumenti più utili possono trasformarsi in qualcosa di negativo.