Consumi elettrodomestici e caro bollette: scegliere la tariffa migliore e controllare fascia oraria, cambia tutto

Per le famiglie italiane i prezzi esorbitanti di casa e dell’Elettricità sono un vero e proprio dramma e quindi scegliere la tariffa migliore e il contratto migliore diventa qualche cosa di veramente fondamentale.

Gli elettrodomestici sono sempre più costosi dal punto di vista dei consumi energetici e quindi è importante schiarirsi le idee. Infatti in Italia sono disponibili sostanzialmente tre tipi di tariffe. Se non si ha ben presente quali sono gli schemi tariffari italiani difficilmente si potrà scegliere quello effettivamente più conveniente. In generale gli italiani hanno il contratto biorario.

Risparmio energetico
Risparmio energetico (Fonte: ilovetrading.it)

Col contratto biorario i consumi o meglio i costi saranno più bassi negli orari serali e nei giorni festivi. Quindi chi ha la tariffa bioraria dovrebbe cercare di usare gli elettrodomestici soprattutto di notte e soprattutto durante il fine settimana. Questo effettivamente può consentire di risparmiare tanto in bolletta.

Le tariffe italiane: scopri qual è la tua e risparmi tanto

La tariffa bioraria sostanzialmente ha una tariffa F1 che è quella più costosa poi ha una tariffa F2 che è intermedia e va dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23:00 e vale anche per il sabato e poi ha una tariffa F3 che vale per i giorni festivi e anche per tutti gli altri giorni della settimana dalle 23 alle 7:00. Oltre alla tariffa bioraria che come abbiamo detto è la più diffusa c’è anche la tariffa trioraria che però è meno diffusa.

Capendo quale tariffa si ha ma soprattutto controllando la fascia oraria si potrà arrivare a risparmiare veramente tantissimo. Infatti mettendo in moto la lavatrice o la lavastoviglie durante le tariffe di risparmio (ma solo quando si è capito bene quali sono le proprie) si potrà risparmiare veramente tantissimo.

Bioraria e trioraria: ecco come e quando risparmiare davvero tanto

Tra l’altro non tutti gli elettrodomestici possono essere effettivamente spostati dal punto di vista della fascia oraria. Per esempio il frigorifero funziona sempre e quindi sul frigorifero questo risparmio non si può essere. Ma per capire bene quali sono le nostre fasce orarie bisogna leggere proprio la bolletta. Normalmente gli italiani quando leggono la bolletta vedono soltanto la cifra e ultimamente si rammaricano molto perché le cifre sono tremende.

Risparmio energetico e fasce orarie
Risparmio energetico e fasce orarie (I Love Trading)

Ma se si legge bene la bolletta e si scoprirà che dal 2007 proprio su disposizione dell’autorità nazionale per l’energia e le reti è indicata proprio il tipo di fasce. Queste fasce sono indicate proprio con le diciture F1 F2 ed F3 e sono indicati proprio gli orari ma anche i prezzi. Quindi sostanzialmente è proprio imparando a leggere la bolletta che si sapranno con precisione gli orari di risparmio energetico e quindi si sapranno anche davvero bene quando utilizzare gli elettrodomestici.

Risparmi forti con questo sistema

Le famiglie che fanno questo ottengono il risparmio in bolletta finalmente forte. Ma dal primo dal 10 gennaio 2024 si passa al mercato libero. Il passaggio al mercato libero per le famiglie può essere una stangata e ultimamente per tanti lo è stata, ma se si scelgono le compagnie giuste può essere anche un’occasione di risparmio veramente forte.