Bonus Cultura esteso a (quasi) tutti: ora 500€ da spendere a Natale, attenti a negozi truffa

Il bonus cultura 2023 è una grande opportunità ed è il caso di conoscere questa misura importante che però va richiesta entro il 31 gennaio.

Avere €500 da spendere liberamente come si vuole anche se con alcuni paletti di questi tempi è un regalo sicuramente da non perdere. Ma vediamo come funziona adesso il bonus cultura visto che il regolamento è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. In questo periodo le famiglie con i figli stanno passando una situazione veramente durissima. L’inflazione è molto forte e le bollette aumentano di prezzo in maniera veramente tremenda.

Bonus Cultura
Bonus Cultura (I Love Trading)

Ma quando si hanno i figli le spese sono veramente tantissime e di conseguenza tante famiglie purtroppo non ce la fanno. In effetti sono proprio le famiglie con i figli che stanno subendo di più tutti questi rincari. La rata del mutuo, le bollette, la spesa al supermercato: tutto aumenta senza freni e in più il governo vuole anche togliere il reddito di cittadinanza, quindi proprio le famiglie più fragili si troveranno maggiormente esposte alla terribile stangata di questa brutta situazione economica.

Come fare ad avere questo ricco aiuto

Ma c’è un bonus molto particolare che è dedicato proprio alle famiglie che abbiano dei figli e che possono avere €500 da spendere proprio per prodotti culturali che però come vedremo rappresentano una lista molto lunga e molto variegata. I ragazzi che hanno compiuto i 18 anni proprio in questo 2022 potranno richiedere i €500. Questi €500 si devono richiedere a partire dal 31 gennaio 2023 e si possono spendere fino ad aprile del 2024.

Questo bonus per i €500 riservato proprio ai diciottenni è stato creato da Matteo Renzi. Attualmente il bonus da €500 lo possono richiedere tutti i ragazzi che sono nati nel 2004. A fissare tutte le regole del caso è proprio il decreto numero 184 del ministero della cultura che è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale il primo dicembre del 2022. Questa normativa entrerà in vigore proprio a partire dal 16 dicembre.

Come funziona ed attenzione alle truffe

Per poter richiedere il bonus lo studente o comunque sia il ragazzo deve registrarsi alla piattaforma online 18app. Attraverso questa piattaforma online che non tutti amano perché è molto contorta, si potrà ricevere il bonus cultura da €500. Per i nati nel 2003 i €500 sono stati già richiedibili e si possono spendere fino al 28 febbraio del 2023. Per avere questi soldi è necessario avere SPID oppure la carta d’identità elettronica.

Bonus cultura
Bonus cultura (I Love Trading)

La registrazione si potrà effettuare fino al mese di ottobre ma poi la card si dovrà spendere entro il 30 aprile dell’anno successivo. Con i 500 euro del bonus si potranno avere biglietti per il cinema abbonamenti ai quotidiani sia cartacei che digitali, biglietti per musei teatri mostre o anche abbonamenti a corsi di lingue straniere ma anche libri digitali o cartacei.

Truffe insidiose

Attenzione però perché con il bonus cultura non si possono acquistare smartphone e neppure PC. Ma molti negozi truffaldini convertono i €500 del bonus cultura in €500 liquide che il ragazzo può spendere come vuole. Queste truffe sono state scoperte molte volte negli anni ma appunto si tratta di autentiche frodi e quindi se si trova qualche negozio truffaldino che offre la conversione del bonus cultura in 500 euro liquide liberamente spendibili, bisogna stare molto attenti.