L’idea che cambia la vita: bonus brevetti sino a 140.000 euro!

Un’idea innovativa. Un brevetto che la tutela e poi un guadagno passivo che può essere anche immenso. Questo è il sogno di tanti ingegneri, ma anche semplici inventori e designer.

Partono i bandi 2021 per i bonus relativi a brevetti, disegni e marchi. Parliamo di cifre importanti che possono raggiungere anche a €140.000. Adesso le tre procedure relative ai disegni, ai marchi ed ai brevetti sono state uniformate e si chiamano Disegni+, Marchi+, Brevetti+. Ma vediamole nel dettaglio. A quanto ammonta la copertura per questi tre bonus? Per Brevetti+ abbiamo una copertura di 23 milioni. Per Disegni+ lo stato ha stanziato una copertura di 12 milioni di euro. Mentre per Marchi+ la copertura è di 3 milioni. Dunque abbiamo 38 milioni di euro stanziati per queste tre misure.

Un aiuto alla produttività

La domanda per avere il bonus Brevetti+ può essere presentata dalle PMI italiane. Ovviamente il requisito è quello di essere titolari di un brevetto e tra l’altro, che sia stato concesso dopo il primo luglio 2017. A certe condizioni anche i rapporti di ricerca con esito non negativo possono beneficiare del contributo. In concreto a cosa serve il bonus? Un brevetto può valere tanto, ma implementarlo nel processo produttivo e valorizzarlo non è cosa da poco. Il bonus mira proprio ad agevolare su questi fronti. Il bonus sui brevetti è davvero importante perché può giungere ad erogare €140.000.

Leggi anche: Mutui: un risparmio di 20 mila euro sull’acquisto della casa, se scegli quello giusto al momento giusto

Sempre finalizzato a rimborsare quelle spese necessarie alla valorizzazione è il bonus Disegni+. Questa, volta parliamo della valorizzazione dei disegni industriali e del design. Stavolta il tetto del bonus è di €60.000. Anche per i marchi c’è il bonus. Marchi+ più riguarda ovviamente marchi e loghi e il tetto stavolta è di €6.000.

Leggi anche: L’intelligence USA mette le mani sui dati segretissimi del laboratorio di Wuhan

La vocazione di questi tre bandi è quella di agevolare lo sviluppo e la competitività delle aziende italiane premiando ed aiutando la ricerca e l’implementazione di quei processi che possono fare la differenza nella competizione commerciale.