La tregua covid è finita: in arrivo valanga di comunicazioni dal fisco

Le vacanze del fisco sono terminate e adesso arriveranno tante tante lettere a tanti italiani lo scopo è quello del ravvedimento operoso; della cosiddetta compliance. Stimolare i cittadini a mettersi in regola.

I contribuenti potranno giustificarsi, chiarire meglio le informazioni nelle mani del fisco oppure andare verso il ravvedimento operoso. Tutto parte da una convenzione tra MISE ed Agenzia delle Entrate che aveva messo in cantiere addirittura 650.000 comunicazioni per stimolare la compliance con i cittadini sul fronte fiscale. Ma la pandemia ha cambiato le carte in tavola. Infatti per il 2020 la macchina è stata sostanzialmente ferma, ma adesso è ripartita e dopo la pausa estiva arriverà un torrente di comunicazioni.

Tante comunicazioni

Saranno in via automatizzata: una procedura ad ampio spettro che si concentrerà anche sui contributi comunali sugli immobili. Anche importante l’emersione d’imponibile di imposte dirette e ai fini IVA. Dunque dopo la sospensione nel 2020 riprende questa attività poco gradita ai cittadini, ma molto all’Agenzia delle Entrate. Come detto il cittadino non è invitato a viverlo come un accertamento o come un’intimazione a pagare pura e semplice. Infatti è concesso al cittadino di chiarire meglio la sua posizione e di operare tutte le verifiche bonarie del caso, tuttavia è al ravvedimento operoso che le Agenzia delle Entrate punta per l’introito che garantisce.

Leggi anche: Cashback, se l’avete utilizzato, sono questi i giorni in cui dovete avere indietro i vostri soldi

D’altra parte era stata proprio l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n 49 2021 a chiarire le interlocuzioni tra contribuente e agenzia. Il fisco lo chiama adempimento collaborativo e si focalizza su un interlocuzione costante preventiva, su un contraddittorio privo dei soliti termini perentori.

Leggi anche:Bonus matrimoni: cifre importanti, ma occhio a non fraintendere

Dunque un qualcosa di più snello ed informale da portare avanti anche via pec. Ad ogni modo i cittadini si tengano pronti perchè la tregua stabilita per la pandemia è terminata.