Vendere su Twitter ora si può, ma è riservato ad alcuni

Twitter è una piattaforma che da tempo mostra limiti e gracilità, benché rimanga un social network forte ed importante. Oggi Twitter debutta in un settore veramente strategico vale a dire l’e-commerce. 

Il commercio elettronico aveva viaggiato su internet attraverso tantissimi, anche molto fantasiosi, canali, ma Twitter non era mai stato tra questi. Adesso l’azienda sta lavorando ad un progetto che dovrebbe aprire la porta del commercio virtuale anche ai suoi profili. Parliamo di un programma pionieristico e per ora piuttosto limitato. Innanzitutto sarà riservato agli Stati Uniti. In secondo luogo sarà limitato anche sulle piattaforme perché funzionerà soltanto sui dispositivi Apple quindi quelli che utilizzano Ios. Poi sarà limitato anche da un altro punto di vista: vale a dire che saranno soltanto i profili business che potranno rientrare in questo progetto. È solo un esperimento e l’azienda ci tiene a far capire che vuole andare coi piedi di piombo, infatti sono pochissimi selezionati marchi che stanno partecipando a questo esperimento. Tra l’altro Twitter non ha reso nota alcuna procedura per le altre aziende al fine di iscriversi ad una sorta di secondo round della sperimentazione.

Prudenza ed ambizione

Muoversi con prudenza. Tutto ruota attorno ad uno shop module che consentirà una visualizzazione del prodotto già sul profilo ed una funzione dedicata che consentirà di perfezionare l’acquisto attraverso la stessa app che si connetterà col sito aziendale. Probabilmente in Twitter hanno in mente varie modalità attraverso le quali si può fare un acquisto sulla piattaforma, alcune più dirette mentre altre più di rimando ai rispettivi siti di shopping online.

Leggi anche: Mutui: un risparmio di 20 mila euro sull’acquisto della casa, se scegli quello giusto al momento giusto

In questa fase così ristretta l’azienda prederà le decisioni finali in merito alle modalità di commercio elettronico ed al tipo di accordi da dover considerare come standardizzati con gli altri partner che verranno.

Leggi anche: Troppa confusione sul calcio in tv. Ecco come orientarsi

I marketers sono avvisati perché con Twitter si apre un canale potenzialmente interessantissimo di vendita su internet.