Se non capisci questo concetto, evita l’investimento in NFT

È un po’ che si fa un gran parlare di NFT i cosiddetti Non Fungible Token. Gli NFT sono, in un certo senso la risposta a chi diceva che ciò che è digitale, siccome infinitamente riproducibile, non può mai arrivare ad avere un vero valore intrinseco significativo.

Ciò sembra assolutamente logico e banale perché ciò che è in grande quantità, anzi, nel caso del digitale, in quantità infinita non può arrivare ad avere un gran valore. E’ una semplicissima applicazione della legge della domanda e dell’offerta. Se l’offerta è virtualmente infinita, il prezzo non può che essere nullo o quasi. In risposta questo ad un certo momento è arrivata la blockchain che ha reso unici e non riproducibili alcuni file. Protetti da questa tecnologia questi file unici diventavano qualche cosa che è suscettibile di avere un valore intrinseco. Per effetto di ciò sono nate allora delle aste specializzate e dei mercati che hanno spesso attratto l’attenzione della stampa.

Valori stellari

Vedere un singolo tweet o una JPEG arrivare a valere milioni di dollari è davvero sorprendente. È diventato paradigmatico il caso di Beeple che ha venduto un collage digitale per quasi 70 milioni di dollari. Tra l’altro il tutto si è svolto in un’asta assolutamente tradizionale da Christie’s. Ma ci sono stati file e addirittura meme, resi unici dalla tecnologia blockchain ed essere posti in un mercato che li ha fatti diventare di altissimo valore. Ma per investire negli NFT bisogna aver presente che anche se l’NFT in se stesso è in effetti unico, ciò non significa che non se ne possa creare un altro basato sulla stessa (ad esempio) immagine di partenza.

Leggi anche: Amazon beccata a distruggere decine di migliaia di invenduti

Chiariamo che questo secondo NFT sarebbe diverso e che non si potrebbe in alcun modo confondere col primo. Tuttavia è basato sulla stessa immagine o musica o tweet eccetera.

Leggi anche: Riscattare gli anni contributivi persi si può, ma c’è la scadenza

Dunque prima di investire in questi strani pezzi unici bisogna tenere presente che chi detiene i diritti su quel quid su cui è stato fatto, in effetti può crearne un altro. Sarà un nuovo pezzo unico, ma il fatto che sia stato creato sul medesimo quadro/canzone/gif di partenza probabilmente abbasserà il valore anche del primo.